DANIELSON
Ships

 
Tags:
 
7 Aprile 2006
 
Ore 11.00. Giro come di consueto in via dello Sgargabonzi e c’è (come di consueto, anche in questo caso) il solito vecchietto barbuto coi jeans strappati in malo modo che suona l’ocarina appoggiato alla colonna e chiede variabili quantità di euro per elemosina. A metà strada (come di stra-consueto) mi hanno già offerto 4 biciclette pittate in tinta unita “ma non ti preoccupare…non sono rubate eh…” e svariati ma abbondanti grammi di fumo. A volte dico di “no” e basta, altre ci penso un po’ su perchè una bici in fondo mi farebbe comodo, ma la cazzata di fingermi straniero e non capire l’italiano non la faccio più. In quel caso ho notato il costo della bici sale vergognosamente in modo esponenziale è devi per forza prenderti anche un cucciolo di cane “in omaggio” come in Snatch. Vaffanculo a tutto il punkabbestiame che mi fa perdere tempo e voglia di ubriacarmi. Mi schiaffo le cuffie sulle orecchie e m’immergo nel disco che mi ha inviato la redazione. Danielson-Ships. Nulla saccio about it.
Alzo gli occhi e mi sembra per un attimo di essere a Woodstock. Campanellini, cori beatlesiani, musica folk, etnica, fricchettonaggio e barbe lunghe. Poi passa. Apro il libretto per vedere un po’ di che roba si tratta. Una lista pressoché infinita di nomi e strumenti da cui spunta un Sufjan Stevens “addetto” all’oboe, ai flauti e ai fischi (?!?) che conferma la mia prima impressione lo-fi freak. Ma il disco più che altro è una sorta di Modest Mouse che provano a suonare folk: strano ma possibile. Indie d’oltreoceano che non aggiunge poi molto ai lavori di gruppi come Wolf Parade se non un’impronta più tranquilla e acustica, che mischiata a fumi alcolici, melodie da feste di paese finite a pasta e fagioli,risulta interessante ma non sconvolgente.Mi levo le cuffie e forse mi compro una bici.Ma senza cane
Cover Album
Band Site
Ships [Secretly Canadian – 2006] – BUY HERE
Similar Artist: Sufijan Stevens, Modest Mouse
Rating:
1. Ship the Majestic Suffix
2. Cast It at the Setting Sail
3. Bloodbook on the Halfshell
4. Did I Step on Your Trumpet
5. When It Comes to You I’m Lazy
6. Two Sitting Ducks
7. My Lion Sleep Tonight
8. Kids Pushing Kids
9. Time That Bald Sexton
10. He Who Flattened Your Flame Is Gettin’ Torched
11. Five Stars and Two Thumbs Up
Tracklist
 
 

Fleet Foxes – Shore

Oggi non è un giorno a caso, ma l’equinozio d’autunno. Il 22 settembre, infatti, è stato volutamente e simbolicamente scelto da Robin ...

Matt Costa – Yellow Coat

La carriera di Matt Costa inizia nell’ormai lontano 2003 con il suo omonimo primo EP, pubblicato da Venerable Media: passano appena due ...

Lomelda – Hannah

E’ passato appena un anno e mezzo dall’uscita di “M For Empathy”, il terzo album di Lomelda, ma nei giorni scorsi la folk-singer ...

Motorpsycho – The All Is One

È sempre un piacere ascoltare qualcosa di nuovo dei Motorpsycho, uno dei pochi gruppi ancora in grado di sfruttare appieno il potenziale ...

Tricky – Fall To Pieces

“Fall To Pieces” è il frutto dell’attraversamento della tenebra più profonda per il Tricky uomo: l’album restituisce ciò ...