WOLFMOTHER
S/T

 
 
18 Aprile 2006
 

Opposizione partecipativa del rock. Inchiodato davanti alla TV, immerso nel mio personalissimo “trip suburbano da salotto” guardo assuefatto le immagini e mi tengo informato su tutti i prodotti per le perdite femminili, quelli per combattere la stitichezza (con la bionda popputa così innamorata del bifidus essensis) e vari ameni “tricch’e’ballacche” al sapore di spazzatura. Spengo il televisore. Accendo lo stereo. Dentro c’è il debut dei Wolfmother e quella che esce dalle casse è una tempesta elettrica di vento.

Questo gruppo proveniente dall’Australia sarà presto sulla bocca di molta gente. L’attitudine musicale è di quelle che lasciano senza fiato come una martellata al centro della schiena. Seguendo in parte il discorso hard dei Datsuns, la frenesia degli At The Drive In e l’impeto allucinogeno dei primi Queens Of The Stone Age, i Wolfmother riportano sulla scena un rock d’impatto fatto di schitarrate di marca Grateful DeadLed Zep e giri di basso straordinariamente punk.

Psichedelia, progressive rock, organetto farfisa che spunta di tanto in tanto e un baratro infinito di cenere. Briciole argentate che cadono dal soffitto e lucenti frammenti di ricordi che evaporano dall’inferno. Benvenuti nell’infuocato cumulo d’emozioni che presto vi brucerà lo stomaco.

Cover Album

Band Site

Wolfmother [ Modular- 2006 ] – BUY HERE
Similar Artist:
The Datsuns, At The Drive In, QOTSA
Rating:
1. Colossal
2. Woman
3. White Unicorn
4. Pyramid
5. Mind’s Eye
6. Joker And The Thief
7. Dimension
8. Where Eagles Have Been
9. Apple Tree
10. Tales From The Forest Of Gnomes
11. Witchcraft
12. Vagabond
Tracklist
 
 

Ulver – Flowers Of Evil

Il viaggio degli Ulver nei meandri del synthpop prosegue con le otto tracce di “Flowers Of Evil”, un album cui spetta il non semplice ...

Marsicans – Ursa Major

L’estate è ormai finita, ma ogni occasione è buona per ricordare la musica uscita in questo periodo. Tormentoni a parte, sono state ...

Paul Epworth – Voyager

Paul Epworth, famoso produttore che ha fatto la fortuna di artisti molto diversi come Adele, Coldplay, Bloc Party, Florence + The Machine, ...

Fleet Foxes – Shore

Oggi non è un giorno a caso, ma l’equinozio d’autunno. Il 22 settembre, infatti, è stato volutamente e simbolicamente scelto da Robin ...

Matt Costa – Yellow Coat

La carriera di Matt Costa inizia nell’ormai lontano 2003 con il suo omonimo primo EP, pubblicato da Venerable Media: passano appena due ...