YEAH YEAH YEAHS
Show Your Bones

[ Atlantic - 2006 ]
7.5
 
Genere: alternative rock
 
21 Aprile 2006
 

Nick, ascolta, che vogliamo fare per il secondo album? No perché io avrei un suggerimento…è un’idea che mi ha dato Julian…cioè gli Strokes dopo l’esordio garage hanno cambiato e hanno fatto un disco pop, ecco secondo me noi dovremmo….
Karen! Dolcezza, ascolta…considerando che sei piuttosto cessa io proporrei che ti vai a rifare un po’ il trucco e mi raccomando lavati anche le ascelle che tra un po’ andiamo on stage. Al secondo disco ci penso io, stai tranquilla che mentre lavoravo con Conor mi sono venute in mente due ideuzze a riguardo….

Nick Zinner è magrissimo. E’ talmente magro che se gli dai uno schiaffo a manrovescio misà che crepa. Nick Zinner suona bene la chitarra, ha un taglio di capelli da denuncia ma ha sempre un sacco di idee infernali che impastano il suono e lo ruotano come cazzo vuole lui. Io sono un ragazzo intelligente e quindi sapevo già da qualche mese che il nuovo degli YYY sarebbe stato bello. Io lo sapevo perché mi sono intrippato non poco dentro le linee sconvolte “Digital Ash In A Digital Urn” di Bright Eyes. Lì Zinner era il produttore ma stava facendo le prove generali per “Show Your Bones”.

Ecco quindi che mentre tutti continuavano a nominare gli Yeah Yeah Yeahs pensando subito ‘al mezzo’ ossia Karen O io che sono sveglio sorridevo perché sapevo che Zinner non mi avrebbe tradito. Possono anche scriverci che il produttore del disco è tizio ma io lo so che dietro c’è lui. Ecco quindi le chitarre acustiche, l’elettronica e i ritmi sincopati, spezzati, irregolari. Finalmente tutto l’album sembra un album e non un’unica canzone che dura 40 minuti. Amo i gruppi che anche se poco alla volta sanno portare avanti un discorso e rinnovarsi. Ecco perché amo i Black Rebel Motorcycle Club e i Cooper Temple Clause. Ecco perché da oggi mi piacciono un po’ di più anche gli Yeah Yeah Yeahs.

Credit Foto: Max Knies / CC BY-SA

Tracklist
1. Gold Lion
2. Way Out
3. Fancy
4. Phenomena
5. Honeybear
6. Cheated Hearts
7. Dudley
8. Mysteries
9. Sweets
10. Warrior
11. Turn Into
12. Deja Vu
 
 

IDLES – Ultra Mono

Con la feroce ordalia di “Brutalism” (2017) e il monolitico manifesto di “Joy As an Act of Resistance” (2018) gli ...

Everything Everything – ...

Riecco anche gli Everything Everything al loro quinto album in studio, a tre anni di distanza da “A Fever Dream” del 2017. Di ...

Mother’s Cake – ...

La storia dei Mother’s Cake inizia a fine 2008, quando i tre si incontrano per la prima volta per suonare insieme ad Arzl In Pitztal, una ...

Man of Moon – Dark Sea

Una delle più soddisfacenti scoperte di questo 2020 è sicuramente quella dei Man of Moon. Chris Bainbridge e Michael Reid, amici sin dai ...

Tobin Sprout – Empty Horses

Tobin Sprout non ha certo bisogno di presentazioni, essendo stato per tanti anni il chitarrista e uno dei maggiori songwriter nei Guided By ...