BROADCAST
The Future Crayon

 
 
11 Ottobre 2006
 

Definitivamente affrancatisi dalla sciocca e superficiale etichetta di semplici cloni di Laetitia Sadier & soci e dopo aver licenziato – appena un anno fa – lo splendido “Tender Buttons” , gli inglesi Broadcast tornano sulle scene con un’antologia che raccoglie 18 brani estratti dalla loro nutrita discografia.

“The Future Crayon” copre quasi interamente la decennale attività del duo formato da Trish Keenan e Jamie Cargill, andando a pescare tra compilation ( “All Tomorrow Parties 01” ), e.p. di difficile reperibilità ( “Extended Play” e “Echo’s Answer” ) e 7 pollici introvabili ( “Come On Let’s Go” ). Il risultato, lo si capisce fin dall’iniziale “Illumination”, non è una raccolta ‘for fans only’ come spesso accade in questi casi, ma una delle loro migliori release.

“The Future Crayon“ porta impresso a fuoco il marchio di fabbrica del gruppo di Birmingham: una musica che offre sentimenti umani a laptop e sintetizzatori, un suono capace di evocare panorami cinematici in bianco e nero e tingersi di avvolgenti atmosfere easy listening, di cavalcare le metronomiche distese kraut-pop degli Stereolab – con i quali condivide il raffinato gusto della canzone d’autore francese – senza dimenticare le coordinate elettroniche di casa Warp, Sarebbe stato un delitto non aver potuto ascoltare l’ipnotica dolcezza di “Unchanging Window \ Chord Simple” e “Where Youth And Laughter Go”, il lirismo da soundtrack retrò di “Daves Dream” , i glitchismi dal retrogusto fifties di “A Man For Atlantis” e quelli groovey di “Minus Two”, le colonne sonore per spy movie sint(h)etici “One Hour Empire” e “Hammer Without a Master” e l’epico western elettronico “Belly Dance”.

Acquisto imprescindibile per i molti estimatori del gruppo, “The Future Crayon” è anche un’invitante occasione per coloro che si accostano per la prima volta all’universo sci-fi dei Broadcast.
Questi ultimi – ne siamo certi – ci ringrazieranno…

Cover Album

  • Website
  • MySpace
  • BUY HERE
The Future Crayon
[ Warp – 2006 ]
Similar Artist: Ennio Morricone, Stereolab, Plaid, Clinic, Cinematic Orchestra

Rating:

1. Illumination
2. Still Feels Like Tears
3. Small Song IV
4. Where Youth And Laughter Go
5. One Hour Empire
6. Distant Call
7. Poem of Dead Song
8. Hammer Without A Master
9. Locusts
10. Chord Simple
11. Daves Dream
12. DDL
13. Test Area
14. Unchanging Window/Chord Simple
15. Man For Atlantis
16. Minus Two
17. Violent Playground
18. Belly Dance

Tracklist
 
 

Huge Molasses Tank Explodes – ...

Milano blindata, come anche il resto d’Italia, e questo è assodato oramai. Il fatto di non dover uscire non è un effettivo problema per ...

Islet – Eyelet

Ci sono voluti ben sette anni per avere tra le mani il nuovo attesissimo lavoro del trio gallese degli Islet. Questo “Eyelet” ...

Twisted Wheel – Satisfying ...

Otto anni dopo il secondo (e fino ad oggi ultimo) album, sei dopo l’autoproclamato “funerale”, riecco sulla lunga distanza ...

Spinning Coin – Hyacinth

La compagine di Glasgow composta da Cal Donnelly, Chris White, Jack Mellin, Sean Armstrong e Rachel Taylor ripropone con ...

Waxahatchee – Saint Cloud

E’ sempre un vero piacere ascoltare la musica di Katie Crutchfield, ovvero Waxahatchee, che seguiamo ormai da parecchi anni. Questo ...