LA NOSTRA CHIACCHIERATA CON GLI ELLE

 
Tags:
13 Novembre 2006
 

Salve ragazzi, vorrei iniziare col chiedervi notizie riguardo l’orso di peluche che giace agonizzante in copertina. Siete riusciti a salvarlo dalla mutilazione o è morto dissanguato?
Seppur con un notevole gioco di “intelligence”, siamo riusciti a salvarlo portandolo presso un ospedale di Emergency dove è stato accolto da amorevoli cure. Purtroppo anche lui è stato vittima di quelle bombe “intelligenti” che dovevano salvare il mondo, che dovevano metterci in testa il “tranquilli, un paio di giorni e sarà tutto come prima”….il gioco, la finzione, l’ingenuità finiscono, sempre più gente si è costruita una coscienza critica che funge da spartiacque nel fiume del mondo. C’è chi crede ancora alle favole e chi ha capito che per andare avanti e cambiare qualche cosa bisogna tirare fuori le palle!!!

Che rapporto vi lega agli orsi? Di solito li fate partecipi delle vostre scelte musicali o li sfruttate solo per reperire del buon miele a basso costo (perché, se non sbaglio, sono loro che gestiscono il giro, da secoli ormai…)?
E’ brutto dirlo, ma alcuni di noi li hanno sfruttati come corrieri della droga. Sessualmente ne adoriamo la folta pelliccia, ma ci siamo resi conto che è meglio un orso oggi che una gallina domani. Pensate agli orsi marsicani, quasi sterminati dalla faccia della terra…o agli orsi dal collare, sfruttati con catene per portare tronchi e costruire case…per non parlare dell’unico esemplare di orso poeta.

Cosa ne pensate dei conigli ?
Sono un po’ difficili da prendere, ma ottimi da mangiare….niente amici con l’insalata. Io personalmente sono molto diffidente rispetto al loro modo di fare, sempre pronti ad apparire teneri ma nello stesso tempo capaci di colpirti alle spalle e lasciarti nella merda. Insomma di un coniglio non ci si può fidare…

B-Strong. Siate forti. Tenete duro. Non fatevi piegare. Rispetto a cosa/chi?
Bstrong è stato un lavoro che ci ha impegnato molto come esseri umani, in quanto ci ha messo di fronte per l’ennesima volta alle reali difficoltà della nostra vita. Ci ha portato al limite delle nostre risorse fisiche e finanziarie. In quel momento abbiamo capito cosa serviva per dare al lavoro la spinta necessaria per venire alla luce, ancora una volta dovevamo guardare nel profondo del nostro animo e ricercare tutta l’energia di cui ELLE ha bisogno. Ci ha fatto capire che per le cose cui teniamo e che riteniamo importanti, è necessario lottare ed essere forti. Un’essere umano può crescere in situazioni di contatto fisico, di sofferenza estrema, d’intensità, di vittorie e anche di…sconfitte.

FAQ. Come è nata questa canzone?
FAQ nasce da una semplice risposta che non aveva domande…solo le parole giuste al momento giusto. M’immaginavo di scappare da un qualcosa che nei sogni si traduce in quella sensazione che ti fa aprire gli occhi e svegliare durante il sonno. Insomma, una sorta di tappeto sonoro per rivestire la strada ed attutire la mia fuga. Ma dentro di me c’era energia e adrenalina……poi ELLE e le chitarre hanno fatto il resto.

Quali sono gli ascolti e gli episodi di vita che hanno condizionato di più le vostre scelte musicali attuali? Cioè, di che cosa è figlio il vostro sound?
Stò pensando all’emozione che dà un disco come “Kind of Blue “ di Miles Davis o a quella data dalla tromba di Chet Baker: Il progetto ELLE nasce più di 10 anni fa dall’energia di cinque persone che prima di tutto erano amici. Passo dopo passo ognuno è stato capace di portare qualcosa agli altri e nello stesso tempo riceverne. Come allora, oggi che siamo in quattro, le nostre singole anime si muovono su note e musiche diverse, ma che hanno comune il dare emozione. Questo viene da uno scambio di informazioni, la curiosità di ascoltare cose nuove, di sperimentare le macchine, di osare nella composizione o negli arrangiamenti, di confrontarsi con le difficoltà e provare a superarle. Penso, poi, che ogni giorno della nostra vita possa essere padre del nostro sound, anche se le relazioni sentimentali e il loro percorso forse ne sono alla base.

Molto rapidamente. Anno 2006, diteci la vostra su:
1) i tre migliori album:
Bonnie Prince Billy – “My little Things”
The Flaming Lips – “At war with the Mystics”
dEUS – “Pocket Revolution”
2) i tre album più sopravvalutati:
La giuria popolare ha deciso per: Madonna, Muse, Red Hot Chili Peppers
3) la band internazionale che vi ha colpito di più:
Royksopp e Sigur Ros
4) quella italiana che vi ha coinvolto maggiormente:
Marco Parente
6) il disco di cui aspettate maggiormente l’uscita:
Checco Zanone – “Siamo una squadra fortissimi”
7) il concerto più bello a cui avete assistito:
Pearl Jam, dEUS, Jack Johnson
8) il libro più interessante che avete letto:
“Considera l’aragosta” di David Forster Wallace
9) una cosa di cui avreste fatto volentieri a meno a livello personale:
Andare a lavorare per pagare l’affitto, tornare a casa dopo una settimana in giro per l’Europa.
10) una cosa di cui il mondo avrebbe sicuramente dovuto fare a meno:
Bush e Calderoli (per non parlare di Borghezio e Gentilini…..)
11) un aggettivo per descrivere in maniera esaustiva la vostra vita:
Golosa

Che direzione prenderà la vostra musica dopo Bstrong? Avete già in mente in che direzione si muoverà il sound degli elle in futuro?
Non è facile dirlo adesso che Bstrong è appena uscito: certo questo lavoro è stato ed è tutt’ora particolare per l’approccio compositivo e per la traduzione materiale sul palco. Mentre stai caricando e scaricando il furgone ti domandi ogni volta come mai non hai scelto di suonare una chitarra acustica o semplicemente un flauto…forse ELLE farà una virata verso il minimalismo acustico o forse verso il minimal-house dei laptop e dei sampler. Ad ogni modo sarà sempre ELLE.

Domandone finale: quando andate in pizzeria, a fine cena che dolce ordinate?
Cream caramel, Scaglie di cioccolato fondente e whisky, Delizie al limone

 

“Non avere distrazioni e cose ...

Fenne Lily è una giovane folk-singer di stanza a Bristol: chi scrive l’aveva conosciuta un paio di anni fa nel Regno Unito, mentre apriva ...

“Il nostro suono rispecchia ...

I Mother’s Cake sono una band psych-garage proveniente dal Tirolo. Formatosi nel 2008, il trio austriaco ha finora pubblicato tre LP e due ...

“Soli e assieme, ...

Stagi è uno dei miei cantautori preferiti, e potrebbe diventare anche il vostro. Per fugare ogni dubbio in merito al fatto che ascoltare ...

“La musica è sempre stata il ...

A tre anni di distanza dal loro terzo LP, “Offering”, i Cults stanno per ritornare con un nuovo lavoro, “Host”, in uscita il ...

La rinascita dopo la piccola morte: ...

Una seconda possibilità, ecco come Samantha Crain vede il suo nuovo (sesto) album “A Small Death“. La cantante dell’ ...