BILLIE THE VISION AND THE DANCERS
The World According To Pablo

 
 
4 dicembre 2006
 

[ratings]

Un tempo le gomme da masticare si attaccavano al lavoro del tuo dentista ed erano piuttosto appiccicose . Ora invece le fanno senza zucchero, anzi alcune contengono dei principi attivi utili alla tua prevenzione dentale. Prevenire è meglio che curare, e allora ecco le gomme che proteggono dalle carie, le caramelle dietetiche e le merendine senza grassi aggiunti. Come se volessero ridisegnare il mondo a misura di diabetico. Come se tutto il male dell’universo derivasse quasi esclusivamente da un eccesso di saccarosio. E se non dovesse bastarvi una sana cucchiaiata di Nutella a controbilanciare il tutto, potete sempre ascoltarvi un disco pop di quelli che tanto somigliano ad un lecca lecca, da consumare rigorosamente andando a zonzo in una giornata di sole. Lo so, forse di pop svedese ce n’è troppo in circolazione, ma la realtà è che la Svezia ancora una volta offre ai nostri animi gentili una manciata di canzoni irresistibili, e non esagero. Billie the Vision & The dancers sono un collettivo di sette persone, maschietti e femminucce, che al loro secondo disco se ne escono con un concept album sulle vicende di questo fantomatico Pablo Diablo. La canzone più lunga in scaletta arriva appena ai 3’15’’ (“A Man From Argentina”), ed è uno dei pochi passaggi leggermente malinconici insieme a “Go To Hell”. Lucente pop acustico, spesso dal ritmo messicaneggiante, giocato su chitarre prevalentemente acustiche ed inserti di archi e fiati di tanto in tanto, in perfetto stile indie. Praticamente il disco giusto al momento giusto, e comunque se fosse arrivato in piena rivoluzione rock’n’roll avrebbe lo stesso creato dipendenza. Non ci credete? Provate ad ascoltarvi le prime due tracce, “i’m Pablo” e “nightmares” e rimarrete abbagliati da queste melodie scanzonate. Ragazzi, le storie di Mr. Diablo ci portano l’estate in qualunque mese dell’anno, e godetevi il vostro lecca-lecca senza preoccuparvi della vostra igiene orale, qui non c’è niente che possa farvi male a parte il sole abbagliante che splende sopra le vostre teste.
Official Site
MySpace
The World According To Pablo [ Love Will Play The Bills – 2006 ] BUY HERE
Similar Artist: Hello Saferide, Sambassadeur, Los Lobos
Rating:
1. I’m Pablo
2. Nightmares
3. A Man From
Argentina

4. One More Full Lenght
Record
5. Go To Hell
6. Come On Baby
7. I Let Someone Else In
8. Ghost
9. Still Be Friends
10. Vamos A Besarnos
11. Goodnight Sweetheart
Tracklist
 
 

Maggie Rogers – Heard It in a ...

No, “Heard It in a Past Life” non è il primo album di Maggie Rogers. È, tuttavia, il primo a non essere concepito e registrato in un ...

Gianni Maroccolo – Alone ...

Gianni Maroccolo fa parte di una generazione tra le più intraprendenti, musicalmente, in Italia. La sua biografia parla da sé, dai Litfiba ...

Officine Bukowski – Il primo ...

E’ strano. E’ strano come “Il primo giorno d’inverno” possa portare con sé la freschezza di un temporale ...

The Twilight Sad – It Won/t ...

I The Twilight Sad tornano a quattro anni di distanza da “Nobody Wants To Be Here And Nobody Wants To Leave”, album esaltato dalla ...

Toro Y Moi – Outer Space

Quando si arriva al sesto album è necessario rischiare e avventurarsi in generi non ancora esplorati o è meglio rimanere nell’ormai ...