ENON
Grass Geysers…Carbon Clouds

 
 
31 ottobre 2007
 

[ratings]

Il rumore delle unghie sulla lavagna fa rabbrividire chiunque ma è un fastidio misto a piacere.
‘Grass Geysers…Carbon Clouds’ provoca più o meno la stessa sensazione.
A quattro anni di distanza da ‘Hocus Pocus’, John Schmersal (chitarra, tastiere e voce), Toko Yasuda (basso e voce) e Matt Schulz (batteria), tornano a incidere per la Touch and Go e sono più agguerriti e determinati che mai.
Come un treno, gli Enon stavolta sanno esattamente qual è la loro direzione, si muovono su binari ben tracciati e, senza sbandamenti o esitazioni, vanno dritti al bersaglio.
I 12 brani sono quasi tutti brevissimi e colpiscono come uno schizzo di acido sulla pelle: una miscela urticante e rugginosa fatta di voci e chitarre altamente corrosive (‘Dr. Freeze’).
Un disco asciutto e senza sbavature che mantiene quello che promette: le melodie dei brani pop vengono scosse da cacofonie improvvise e il muro si suono di sgretola appena prima di trasformarsi in rumore.
Toko Yasuda modula la sua voce in modo incredibilmente vibrante passando dai toni seducenti di lolita giapponese ai graffianti duetti con John Schmersal, nei brani in cui i 2 cantano insieme: nella martellante ‘Mr. Ratatatatat’ o nella fulminea ‘Those Who Don’t Blink’ che non lascia un attimo di respiro. Electro-punk e noise-pop per una scarica di adrenalina pura, direttamente in vena.
Chi si aspetta energia e divertimento non rimarrà certo deluso!

Cover Album
Band Site
MySpace
Grass Geysers…Carbon Clouds[ Touch & Go – 2007 ] – BUY HERE
Similar Artist: Spoon, Blonde Redhead, The Fiery Furnaces
Rating:
1. Mirror On You
2. Colette
3. Dr. Freeze
4. Sabina
5. Peace Of Mind
6. Law Of Johnny Dolittle
7. Those Who Don’t Blink
8. Pigeneration
9. Mr. Ratatatatat
10. Paperweights
11. Labyrinth
12. Ashish
Tracklist
 
  • bella jag, disco interessante..approfondirò…

    ne approfitto per una segnalazione: solo io ho riscontrato problemi nella visione del sito?
    essendo capitato in concomitanza con la recensione di Olmert…bè, non vorrei che qualcuno portasse sfiga..ghghghghghghgh

  • Helmut

    E’STATA RIATTIVATA LA SEZIONE CINEMA!

    ANDATE A DARCI UN’OCCHIATA!

  • Io non li conoscevo, però i gruppi a cui li paragoni, in particolare i Blonde Redhead… si si, devo decisamente ascoltarli!

  • Nathan Landau

    … non lo so,

    gli do sempre una possibilità agli enon,

    ma gira e rigrira sono sempre così urticanti, futili (sto ascoltando il loro ultimo lavoro)

    [… non ho mai compreso chi accosta gli enon ai blonderedhead, boh, sarà l’equazione “due tipi + una giappo”

    se ci fosse stato un altro tizio, (” 3 tipi + una giappo” ) sarebbero simili agli asobi seksu …(?)]

  • Pingback: Indie For BUNNIES » “TOP TEN ALBUM 2007″ by Mr.Soft()

  • Pingback: Indie For BUNNIES » “TOP TEN ALBUM 2007″ by Rivo ( IndieBar )()

 

And So I Watch You From Afar ...

Quinto album per gli And So I Watch You From Afar e i ragazzi di Belfast cambiano le carte in tavola. Rory Friers, Johnny Adger, Chris Wee e ...

Metz – Strange Peace

Lo strano concetto di pace dei Metz passa attraverso gli undici brani grezzi e nervosi di questo nuovo album, il terzo dopo l’esordio ...

GodBlessComputer – Solchi

Siamo in un’epoca d’oro della musica italiana, chi si ostina a dire il contrario probabilmente non sente musica da parecchio. ...

Christoffer Franzen (of Lights ...

Christoffer Franzen è sempre lui, sia che scriva con il suo nome o che si firmi come Lights & Motion. Il suo stile è quello di un ...

Beck – Colors

Con Beck bisogna sempre chiedersi “dove eravamo rimasti?”, fare il punto della situazione con lui infatti non è mai facile: un giorno ...