BRISA ROCHE’
Takes

 
Tags: ,
 
6 Febbraio 2008
 

Bel visino, bel pancino, begli occhietti, bel corpicino. Brisa Roché è americana, vive a Parigi, ha 33 anni, forse si annoia e per ammazzare il tempo prende la chitarra e strimpella. Si vestirà sofisticatamente chic, la sera andrà ad ubriacarsi moderatamete in qualche localino jazz, il pomeriggio non diserterà l’appuntamento con l’amica per un té caldo al bistrot. Poi ricorderà tutte queste cose, sensazioni, luci smezzate, umori, cicaleccio sparso e lo fisserà tra le corde tese del suo strumento.

Il risultato sarà questo “Takes”, un disco che è a metà di ogni cosa, un po’ jazzato nell’atmosfera, tanto se ha portato bene a Norah Jones che è bruttina perchè non dovrebbe andare bene a me?, un po’ cantautorale giusto per creare feeling con l’ascoltatore, un po’ pop perchè in fondo bisogna pur venderlo. L’ascolto e mi chiedo: Brisa, ma cosa vuoi da me? Certi passaggi sono notevoli, trame oniriche a la Elvis Perkins come nella riuscitissima “Whistle”, in certi punti sfiora l’estatica perfezione vocale, spesso è formalmente ineccepibile come la carrozzeria di un’automobile nuova. Ma ci manca qualcosa. C’è poco coinvolgimento così che l’album suona freddo e lezioso.

Lavo i piatti, rifaccio il letto, svuoto la borsa del calcetto, leggo un libro e il disco continua ad andare, senza sussulti, educato, perbene, arrangiato e fedelmente alto.
La prossima volta che sarete invitati a casa di qualcuno e non vorrete portare la solita scatola di cioccolattini, presentatevi col disco di Brisa Roché: farete la figura di quelli che capiscono di musica facendo un regalo elegante e talmente inerte che non vi farà fare brutta figura.
Certi giorni nascono e non risolvono proprio nulla. Esattamente come questo disco.

Takes
[ EMI – 2008 ]
Similar Artist: Norah Jones, Feist, Elvis Perkins

Rating:

1. Breathe In Speak Out
2. Heavy Dreaming
3. The Drum
4. Trampoline
5. Hand On Steel
6. Whistle
7. The Building
8. Without A Plan
9. High
10. Egyptian
11. Halfway On
12. The Choice
13. Call Me
14. Pitch Black Spotlight
15. The Mummy
Tracklist
 
 

Motorpsycho – The All Is One

È sempre un piacere ascoltare qualcosa di nuovo dei Motorpsycho, uno dei pochi gruppi ancora in grado di sfruttare appieno il potenziale ...

Tricky – Fall To Pieces

“Fall To Pieces” è il frutto dell’attraversamento della tenebra più profonda per il Tricky uomo: l’album restituisce ciò ...

Sea Girls – Open Up Your Head

Il mondo musicale inglese, ormai, ogni giorno propone nuovi progetti tutti da scoprire: infatti, non è un caso che vi sia un genere ...

Paul Armfield – Domestic

Dopo mesi passati forzatamente rinchiuso e prigioniero tra quattro mura c’è chi di casa non vuol più sentir parlare. Paul Armfield, ...

Bill Callahan – Gold Record

Il fu Smog Bill Callahan ritorna a noi dopo solo un anno dal precedente “Shepherd In A Sheepskin Vest” (LEGGI QUI LA RECENSIONE) ...