ULTRAVIOLET MAKES ME SICK
Stuck In The Room Full Of Mirrors

 
 
16 Maggio 2008
 

[ratings]

Sputi sul terreno un bel po’ di saliva.

Il prato non diventa piú verde e anzi l’erba comincia ad annerirsi. La rabbia che viene direttamente dai dotti biliari è originale. Di Origine Protetta. Mentre tu ti stufavi del mondo e continuavi a sputare per terra io nuotavo in piscina. Quando sono entrato in piscina ho visto che era piena di vecchi che nuotavano. Ad alcuni mancavano i denti e mi sembrava di stare dentro qualche strano videoclip a rallentatore dei Sigur Rós. Poi, a un certo punto mentre nuotavo pensavo al nuovo disco degli Ultraviolet Makes Me Sick. Pensavo che è un lavoro difficile, non digeribile facilmente ma interessante. Un intreccio sonoro che sfocia addirittura quasi nel free-jazz, in un territorio in bilico tra post rock e improvvisazione. C’è talmente tanto nella musica ultravioletta di questi italiani che quasi quasi ne esci con le ossa rotte. Insomma nuotavo ancora e non avevo una canzone precisa in mente perché è impossibile averne una con precisione, fatta da un ritornello, una strofa, una mezza ruffianata musicale.

No.

Quello che rimane in bocca dopo aver assaggiato “Stuck In The Room Full Of Mirrors” è la sensazione di un piccolo vortice asimmetrico, fatto di distorsioni e voci malinconiche. Effetti, pedali, un sacco di strumenti che si inseguono ma non si prendono. Appena ho finito di nuotare sono andato a farmi la doccia. A quel punto probabilmente tu avevi finito di sputare per terra la tua frusrazione.

Band Site
MySpace
Stuck In The Room Full Of Mirrors [ Urtovox – 2008 ] – BUY HERE
Similar Artist: Wilderness, Kinski
Rating:
1. Reflecting Hope
2. Sever
3. Crash (Staring At Cars
Crashing As Pure Musical Attitudes)
4. Blues For S.B.
5. Having A Bee In One’s Bonnet
6. Floodland
7. Like A Weed
8. Can You Pass
The Acid Test?
9. Evening Stops,
Heart Beats, Ghosts Catch Fire
Tracklist
 
 

bdrmm – Bedroom

Facile salire adesso sul carro dei vincitori. Facile osannare questi ragazzi stanziati in zona Hull/Leeds e definirli “nuovi eroi ...

Gum Country – Somewhere

Tanto nostalgico quanto piacevole. Courtney Garvin (che conosciamo per essere nei The Courtneys) e Connor Mayer ci conducono nel loro mondo ...

Arca – KiCk i

“KiCk i” è un calcio a sorpresa alla bocca dello stomaco che ti costringe a spalancare gli occhi e a guardare. Arca esiste, guardala. ...

Le voci di Gero – Il colore ...

Un disco impegnativo quello di Le voci di Gero, nome in codice di Andrea Aloisi, cantautore milanese con le idee chiare e i piedi ben ...

Altrove – Bolle

Ho seguito da vicino la lavorazione di quella miscela odorosa e raffinata che è “Bolle” sin dall’apertura dei cantieri, ...