JOAN AS POLICE WOMAN
To Survive

[ Cheap Lullaby - 2008 ]
7.5
 
Genere: folk, songwriting, soul
 
7 Luglio 2008
 

Difficile parlare di Joan Wasser, in arte Joan as a Police Woman. Difficile parlarne senza riuscire a stare in piedi, senza riuscire a non cadere nel facile parallelo con Anthony and The Johnsons e con quello, forse più scomodo e naturale, con Jeff Buckley, protagonista di una vecchia avventura sentimentale con la già protagonista di questa recensione.
Certo, tali perentori accostamenti, se da un lato saranno sempre risultati poco graditi alla diretta interessata, dall’altro hanno di certo contribuito a mantenere, fortunatamente, i riflettori accesi sulla sua musica, chiamata in questo “To Survive”, a confermare quanto di buono dall’esordio “Real Life” di due anni fa.

L’atmosfera è diversa: abbandonate le chitarre e quella certa attitudine quasi indie, “To Survive”, tra pianoforti, archi e pregiati arrangiamenti, volge uno sguardo diverso alle cose che lo circondano, fatte di solitudini, di dolori, di speranze.
Si potrebbe parlare di “To Survive” come di un disco elegante, che vive di molteplici sensazioni, plasmate in un suono originale e solido, frutto ormai maturo del passato e del bagaglio di esperienze – musicali e di vita – di Joan as a Police Woman.

“To Survive” è una lunga ed ideale cavalcata che comincia con l’inevitabilmente malinconico pianoforte di “Honor Wishes”, omaggio alla madre morta di cancro durante le registrazioni, e finisce con “To America”, ideale uscita di scena che, con i suoi spigliati ritmi incalzanti e l’impressionante interpretazione di Rufus Wainwright, sembra essere, dopo tutto, una lampante dimostrazione di viva speranza.
In mezzo, “To Be Loved” cupa e accattivante ballata, “Start of My Heart”, con i suoi inattesi spruzzi di elettronica e soprattutto “To Be Lonely”, incantevole e struggente riflessione sulla solitudine, figlia dell’amicizia con il già citato Anthony, dimostrano l’ormai piena maturità di Joan Wasser, sicuramente una delle più talentuose ed interessanti cantautrici contemporanee.

Tracklist
1. Honor My Wishes
2. Holiday
3. To Be Loved
4. To Be Lonely
5. Magpies
6. Start Of My Heart
7. Hard White Wall
8. Furious
9. To Survive
10. To America
 
 

King Gizzard & the Lizard ...

Sembrano non conoscere il significato della parola riposo questi sei australiani, giunti ormai al ventesimo album in una carriera poco più ...

Hugo Race Fatalists – Once ...

Puntualissimo, come ci ha da sempre abituato, Hugo Race pubblica, in questi giorni, il nuovo disco “Once Upon A Time In Italy” con il ...

Yesterday Will Be Great – The ...

Arriva in un buon momento l’esordio sulla media distanza degli Yesterday Will Be Great prodotto da Nicola Manzan (Bologna Violenta, Ronin) ...

The Smile – A Light for ...

Evidentemente la prima cosa che i fan vorranno sapere e se si tratti o meno di un nuovo disco dei Radiohead. Domanda più che legittima, se ...

Kendrick Lamar – Mr.Morale ...

E alla fine il migliore è tornato. Dopo cinque anni di inattività dal leggendario “DAMN.”, Kendrick Lamar è tornato con il ...