ELECTROMA

7.5
 
Tags:
 
di
30 settembre 2008
 

Todd Rundgren, Brian Eno, Curtis Mayfield, Haydn, Chopin, Allegri, Sebastian Tellier, Linda Perhacs, Jackson C. Frank. Nemmeno una canzone di Daft Punk. Si potrebbe parlare molto più semplicemente di silenzio, quasi assoluto.

“Electroma” è il viaggio di due robot in un’America spoglia e desolata, sospesa nel limbo di un’eternità da telefilm anni ’70 sul quale si dipana una serie di interminabili pianisequenza visivamente straordinari.
La storia di una ricerca disperata, di un fallimento, di una presa di coscienza nel segno della tensione principe della poetica daftpunkiana, la stessa che apre “Alive 2007” con l’intercalare ROBOT/HUMAN. Forse la storia dello stesso fallimento di Daft Punk nel suo cammino di normalizzazione globale e personale. Una lacrima che spunta a fine documento. Un documento complementare alla musica ma assolutamente necessaria in se stessa, forse l’unico documento possibile di ciò che Daft Punk è e sempre sarà. Il loro Instrument, per certi versi. Un’esperienza lancinante.

L’ennesimo capolavoro di Thomas Bangalter e Guy Manuel de Homem-Christo.

Sceneggiatura di: Thomas Bangalter, Guy-Manuel De Homem-Christo
Interpreti: Peter Hurteau, Michael Reich, Ritche Lago Bautista, Daniel Doble, Bradley Schneider, Athena Stamos
Prodotto da: Vice Records
 

La Casa di Jack

di Samaang Ruinees (recensione che trovate sulla pagina Facebook di Horror House) Jack è un ingegnere che vuole essere un architetto. Jack ...

The Boys (Stagione 1)

Quando iniziò a circolare la voce di un progetto che avrebbe portato sul piccolo schermo una serie basata sul fumetto “The ...

Midsommar – Il Villaggio dei ...

di Micky Cardilicchia (recensione presente sulla pagina Horror House) Dopo quella perla di “Hereditary”, le mie aspettative sul ...

Climax

di Micky Cardilicchia (recensione presente sulla pagina Horror House) Parlare di “Climax” non è affatto facile. Anche adesso, ...

La casa de papel (stagione 3)

La prima cosa che si fa notare in questa stagione di “La casa de Papel” è il budget, decisamente maggiorato rispetto alle prime ...