ANTONY AND THE JOHNSONS
The Crying Light

 
Tags:
 
19 Gennaio 2009
 

Che Antony Hegarty abbia una voce d’angelo non è solo un modo di dire.
La sua dichiarata omosessualità e il suo passato da drag queen rendono il suo canto pura melodia, scevra da qualunque connotazione sessuale: una voce fuori dal tempo che cesella emozioni incantevoli nei nostri cuori, un timbro inconfondibile, da brividi. E’ inevitabile perciò che un rapimento mistico e sensuale mi imprigioni all’ascolto del terzo album di Antony and the Johnsons: “The Crying Light”.
In uscita a gennaio 2009, a quattro anni di distanza dallo straordinario successo del secondo lavoro “I Am A Bird Now”, che ha rivelato Antony al grande pubblico, quest’ultima release ha infatti un taglio decisamente più spirituale dei due album precedenti, e si sviluppa attorno a temi universali: le nostre origini, l’evoluzione del nostro pianeta, i rapporti madre figlio, la percezione di far parte di un universo, la capacità di essere se stessi…

L’album si apre con “Her Eyes Are Underneath The Ground”, delicata intro tutta giocata sugli scambi fra la voce di Antony e il contrappunto del pianoforte. A seguire la più movimentata “Epilepsy Is Dancing” e la vibrante “Kiss My Name”.
Un brano dopo l’altro, la voce di Antony è talmente piena, avvolgente, emozionante che non è necessario molto di più che l’accompagnamento di un pianoforte e un tappeto d’archi a sostenere una struttura melodica carica di suggestioni.
Infatti nonostante gli arrangiamenti così misurati, il mondo sonoro che si crea è ricchissimo e pieno di grazia. Il risultato è un album che ci trasporta in una dimensione sconosciuta, in un mondo di fiaba in contrapposizione al nostro, quello reale, maltrattato e trascurato da uomini che si uccidono fra loro senza pensare alle conseguenze delle loro azioni, un mondo in evoluzione di cui tutti noi facciamo parte e di cui dovremmo preoccuparci maggiormente.

Nel suo ruolo di artista Antony prova ad aprirci gli occhi e nella splendida e commovente “Another World canta”: I need another place Will there be peace I need another world This one’s nearly gone riuscendo a disegnare con la sua musica uno scenario diverso e meraviglioso, un paradiso terrestre che, a dispetto dei luoghi comuni, non è mai stato così eccitante!

Cover Album
Band Site
MySpace

The Crying Light [ Secretly Canadian – 2009 ]
BUY HERE
Similar Artist: Scott Matthew, Jeff Buckley, Current 93, Rufus Wainwright

Rating:
1. Her Eyes Are Underneath the Ground
2. Epilepsy Is Dancing
3. One Dove
4. Kiss My Name
5. The Crying Light
6. Another World
7. Daylight and the Sun
8. Aeon
9. Dust and Water
10. Everglade
Tracklist
 
 

FUR – Facing Home Mixtape EP

I FUR ci fanno perdere la trebisonda e ci mandano metodicamente in brodo di giuggiole, con la loro indole rétro che, ovviamente, si ...

Love Fame Tragedy – Wherever ...

Quest’anno alcuni ex leader di indie rock band made in UK hanno pubblicato i loro primi lavori da solisti. Si parla, ad esempio, di ...

Julianna Barwick – Healing Is ...

L’artista statunitense Julianna Barwick, di stanza a Brooklyn dopo i primi anni trascorsi tra Louisiana, dove è nata, e Missouri, con ...

Rufus Wainwright – Unfollow ...

Rufus Wainwright è tornato! E non si tratta solamente di un ritorno discografico, perchè con “Unfollow the Rules”, il ...

Silverbacks – FAD

Bene, bene, la scena musicale di Dublino sta tirando dritto come un treno e questo nuovo debutto ci lascia ben sperare per le produzioni ...