FITNESS FOREVER
Personal Train

 
 
20 Aprile 2009
 

“Personal Train” sfugge ad una consuetudine del panorma indie italiano,quella della canonica aura di lo-fi artigianale che spesso impedisce ad alcune produzioni di avere un riscontro di pubblico e di riconoscimenti più ampio. Il disco di esordio dei napoletani Fitness Forever, pubblicato in Italia da Pippola e all’estero dalla Elefant, si fregia di una produzione ricchissima, almeno due spanne sopra, come qualità e complessità, rispetto a quello a cui siamo abituati.

Il richiamo più evidente è al pop di Burt Bacharach, alle sue orchestrazioni sontuose ed eleganti, ma c’è una fortissima componente della tradizione pop italiana degli anni ’60 e ’70, quella delle canzoni vacanziere dei film dell’epoca. Come se il beat di Johnny Dorelli vestisse un abito elegante, adatto ad una serata a base di cocktails e profumo di mare in bella vista sui Faraglioni di Capri o sul lungomare di Portofino. Si sente profumo d’estate lontano un miglio dentro questi brani, apparentemente semplici dal punto di vista melodico, ma da ascoltare con attenzione per apprezzarli nella pienezza delle architetture. Anche i testi, che distrattamente potrebbero sembrare un semplice e leggero divertissement, nascondono momenti di pura ed agrodolce malinconia, comunque sempre baciata da un sole accecante e terapeutico.

Un’operazione di ripescaggio vintage abbastanza paracula, ma decisamente vincente, in cui convivono un pugno di potenziali hit estive capaci, almeno teoricamente, di poter piacere ad un pubblico più vasto. Sorprende che il maggior riscontro del quartetto partenopeo (arrivano però fino a 10 persone nella veste live) sia da registrare all’estero (parteciperanno in luglio al festival inglese Indietracks) più che in territorio italiano. Una conferma che qui da noi la maggioranza del pubblico e dei presunti addetti ai lavori indossa i paraocchi. Evidentemente ci meritiamo Arisa e le sue canzoni da dodicenne innamorata.

Cover Album
MySpace
Personal Train [ Pippola – 2009 ]
BUY HERE
Similar Artist: Burt Bacharach, Johnny Dorelli,Valderrama 5
Rating:
1. Intro
2. Probabilmente
3. L’Anarchica Pugliese
4. Vacanze A Settembre
5. Albertone
6. Se Come Te
7. Je Je Jeox
8. Quando Ho Tempo
9. Monica
10. Bacharach
11. Outro
12. D’Estate

FITNESS FOREVER su IndieForBunnies:
FITNESS FOREVER Live @ Istanbul Café (Squinzano, 12/04/2009)

Tracklist
 

6 Comments

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

…avevo letto “da dodicenne minorata”: ci sarebbe stato bene ugualmente, eh.

Onestamente non so e non so neppure se voglio sapere com’è sto disco. Ma se fanno un calendario co ste foto me lo compro…

Farò una rivelazione scottante: io e l’amico vestito da judoka che sta in porta nella foto siamo amici dai tempi del liceo. Grande Gigi Scialdone!

ma sta a vedere che qualcuno si è veramente accorto che sto disco è fatto proprio bene..
e speriamo che se ne accorga tanta altra gente che io, i FF li voglio vedere suonare perfino alla prova del cuoco, con carlos che sculetta con bigazzi..

Visti la sera di Pasqua dal vivo: me l’avessi detto prima, Sachiel della malora, sarei andato dallo Scialdone in kimono a presentarmi come tuo collega ed a parlare male di te insieme a lui.

uà che peccato…Gigi è un grande, era il mio maestra di chitarra tra le tante cose. Comunque qui nel mio quartiere conosce tutti. Idolo

 

Jamie T – The Theory Of ...

Il suo quarto album, “Trick”, era uscito a settembre 2016: da allora Jamie T aveva preparato ben 180 canzoni, scrivendole e ...

Hater – Sincere

Dopo quasi quattro anni dall’uscita di “Siesta”, a maggio gli Hater sono tornati con questa loro opera terza, pubblicata ancora ...

Dune Rats – Real Rare Whale

Tornano a farsi sentire i Dune Rats con questo loro quarto album, che arriva a due anni e mezzo di distanza dal precedente, “Hurry Up And ...

Traams – Personal Best

Dopo sette lunghi anni di attesa ecco finalmente tornare i TRAAMS con il nuovo attesissimo album. Una pausa davvero molto lunga considerato ...

Amanda Shires – Take It Like ...

Amanda Shires è sempre stata una ribelle nel mondo del country, non necessariamente rivoluzionaria nello stile ma decisa a non lasciarsi ...

Recent Comments