FITNESS FOREVER
Personal Train

 
 
20 Aprile 2009
 

“Personal Train” sfugge ad una consuetudine del panorma indie italiano,quella della canonica aura di lo-fi artigianale che spesso impedisce ad alcune produzioni di avere un riscontro di pubblico e di riconoscimenti più ampio. Il disco di esordio dei napoletani Fitness Forever, pubblicato in Italia da Pippola e all’estero dalla Elefant, si fregia di una produzione ricchissima, almeno due spanne sopra, come qualità e complessità, rispetto a quello a cui siamo abituati.

Il richiamo più evidente è al pop di Burt Bacharach, alle sue orchestrazioni sontuose ed eleganti, ma c’è una fortissima componente della tradizione pop italiana degli anni ’60 e ’70, quella delle canzoni vacanziere dei film dell’epoca. Come se il beat di Johnny Dorelli vestisse un abito elegante, adatto ad una serata a base di cocktails e profumo di mare in bella vista sui Faraglioni di Capri o sul lungomare di Portofino. Si sente profumo d’estate lontano un miglio dentro questi brani, apparentemente semplici dal punto di vista melodico, ma da ascoltare con attenzione per apprezzarli nella pienezza delle architetture. Anche i testi, che distrattamente potrebbero sembrare un semplice e leggero divertissement, nascondono momenti di pura ed agrodolce malinconia, comunque sempre baciata da un sole accecante e terapeutico.

Un’operazione di ripescaggio vintage abbastanza paracula, ma decisamente vincente, in cui convivono un pugno di potenziali hit estive capaci, almeno teoricamente, di poter piacere ad un pubblico più vasto. Sorprende che il maggior riscontro del quartetto partenopeo (arrivano però fino a 10 persone nella veste live) sia da registrare all’estero (parteciperanno in luglio al festival inglese Indietracks) più che in territorio italiano. Una conferma che qui da noi la maggioranza del pubblico e dei presunti addetti ai lavori indossa i paraocchi. Evidentemente ci meritiamo Arisa e le sue canzoni da dodicenne innamorata.

Cover Album
MySpace
Personal Train [ Pippola – 2009 ]
BUY HERE
Similar Artist: Burt Bacharach, Johnny Dorelli,Valderrama 5
Rating:
1. Intro
2. Probabilmente
3. L’Anarchica Pugliese
4. Vacanze A Settembre
5. Albertone
6. Se Come Te
7. Je Je Jeox
8. Quando Ho Tempo
9. Monica
10. Bacharach
11. Outro
12. D’Estate

FITNESS FOREVER su IndieForBunnies:
FITNESS FOREVER Live @ Istanbul Café (Squinzano, 12/04/2009)

Tracklist
 
 

William Patrick Corgan – ...

Arriva un po’ come un piccolo regalo a sorpresa questo “Cotillions”, terzo album solista di William Patrick Corgan (per gli amici ...

Upset – Upset

Nate nel 2013, le Upset sono un supergruppo formato da Ali Koehler (Vivian Girls, Best Coast), Patty Schemel (Hole, Death Valley Girls), ...

Beck – Hyperspace

Se c’è una cosa che ho sempre fatto  è fiondarmi su ogni nuova uscita di Beck, anche se ad essere sincero negli anni sono finito ...

The Shivas – Dark Thoughts

Tre anni di attesa. Tre anni in cui i The Shivas non si sono presi la classica pausa per “cercare di capire dove siamo, cosa siamo, dove ...

Turnover – Altogether

Sono andato sul profilo Bandcamp dei Turnover per vedere se avessero pubblicato qualche specie di comunicato stampa per promuovere il nuovo ...