SPIRITUALIZED
Ladies And Gentleman We Are Floating In Space

[ Arista - 1997 ]
8
 
Genere: rock psichedelico
 
 

La Musica (quella con la M maiuscola) come medicina.
Cura mentale dunque psichica, o “spirituale” appunto. Idea vecchia, chissà che già i padri della psicanalisi Jung e Freud non ci abbiano provato a guarire qualche fuso amante ( leggi de-amante o demente? ) della musica, al suon della stessa. Magari appena prima di passare all’ elettroshock!

Dicevamo musica come medicina, idea non certo partorita in primis dagli Spiritualized o perlomeno non solo da loro. Eppure il loro prodotto finale risulta essere veramente qualcosa di conciliante e rinfrancante, riesce a dare sollievo. Questo deve averlo notato anche il nostro “one-man-band” Jason Pierce, tanto che l’interno di “Ladies And Gentlemen We Are Floating In Space” sembra appunto più un contenitore di farmaci che un involucro di cd.
Solo prescrizioni pseudo mediche, consigli farmacologici, frequenze di utilizzo ed effetti collaterali. Niente testi, del resto chi leggerebbe i componenti chimici di un farmaco? Quando poi il dottore è un ex Spaceman3, io ingoio ad occhi chiusi, senza neanche il “poco di zucchero”, che tanto la pillola và giù bene lo stesso. Il disco è del 1997, un enormità d’acqua musicale è passata sotto i ponti, ma rimane attualissimo.

Come incipit una flebile vocina femminile ci annuncia, che stiamo fluttuando nello spazio. L’idea del volo e della fluttuazione non ci abbandonerà per tutti i 70 minuti di durata del capolavoro (mi sbilancio già ora). Si decolla con la traccia omonima rispetto al titolo, parte piano ma inesorabilmente; lenta e appena udibile, ma decisa ad allungare verso il suo grandioso finale sinfonico. Nella seconda traccia “Come Together” ritroviamo quel soul virtuosistico tanto caro a Jason Pierce, che già era stato suo manifesto d’intenzioni nel lato B di “Recurring”, album comiato agli Spacemen 3.
Un preludio di piano lento apre l’incalzante “All Of My Thoughts”, che, sapientemente impreziosita da fiati ed armonica, abbandona nel finale il ritmo serrato per chiudersi così com’era cominciata.

In un disco che non presenta canzoni “riempitive” si segnalano ancora “Home Of The Brave” e la sua naturale conclusione “The Individual”, dove chitarre psichedeliche e distorsioni ricordano più versi animaleschi che assoli. Stupende e commoventi infine la rarefatta space-ballad “Broken Heart” e la spiccatamente gospel “Cool Waves”. Magniloquenze soul e gospel, psichedelia e sinfonie pop per un viaggio nello spazio unico nel mondo musicale.

Disco capolavoro del decennio scorso firmato Dr. J. Spaceman!

Tracklist
1. Ladies and Gentlemen We Are Floating in Space
2. Come Together
3. I Think I'm in Love
4. All Of My Thoughts
5. Stay With Me
6. Electricity
7. Home Of The Brave
8. The Individual
9. Broken Heart
10. No God Only Religion
11. Cool Waves
12. Cop Shoot Cop
 
 

Colombre – Corallo

Quando voglio bene ad un disco, ad un artista, aspetto e temporeggio sempre prima di parlarne in un modo che possa sembrare sensato, in ...

Sorry – 925

Eccolo, il primo album dei Sorry. E curiosità ed attesa sono state ripagate. Il duo inglese con questo esordio “925” piazza ...

Matinee – Event Horizon

Grossi nomi in ballo per il nuovo album dei Matinée, band abruzzese da tempo emigrata a Londra. Chris Geddes dei Belle & Sebastian ha ...

Daniel Avery + Alessandro Cortini ...

Strane coincidenze: Daniel Avery e Alessandro Cortini pubblicano “Illusion Of Time”, album collaborativo in cantiere da anni, poche ore ...

Rustin Man – Clockdust

Paul Webb era il Talk Talk sfuggente, bassista contento anche solo di dare una mano (parole sue) al geniale Mark Hollis e a Tim ...