THE SOUNDCARRIERS
Harmonium

 
Tags: ,
 
7 Ottobre 2009
 

Air e Stereolab in acido. Potrei finire qui la recensione di questi The Soundcarriers, interessante quartetto di Nottingham: Air nella loro veste più spacey e strumentale, e Stereolab tralasciandone il lato più volutamente pop.
Strumentazione vintage, psichedelia, rock, jazz, funk e quel pizzico di elettronica dannatamente cosmica.

Quell’approccio retrò, venature di basso funk, chitarre cristalline, voci corali quasi sussurranti: tutto ciò ci riporta proprio in quello scenario musicale franco-britannico a cui ci riferivamo prima.
Un disco che sembra non avere (e volere) niente di nuovo ma che stupisce, rapisce e poi svanisce come niente fosse. Proprio come un trip. Già perché questo “Harmonium” sembra un percorso ben studiato, con brani meravigliosamente legati tra loro, che scorrono come l’acqua fino alla fine.
“Time Will Come” è sensuale: un semplice riff di piano, xilofoni qua e là, basso e batteria in sintonia funky e due voci sospiranti/sognanti.
“Uncertainty”, “Calling Me” e “Cannonball” sembrano volute colonne sonore per film d’annata: sussurri e candide voci, xilofoni che non mancano mai, chitarre che potrebbero essere suonate da George Harrison in persona, batteria e tamburello sempre a braccetto.

Si lascia spazio anche a pezzi più azzardati, dalla quasi krautiana “Volcano” alla ballata da “Odissea Nello Spazio” di “Falling For You” che sembra omaggiare certi Velvet; dalla psichedelissima “Glide” alla sessione lounge-jazz-shoegaze di “On The Line”.
Questo album si presenta come una miniera di idee, ispirate ad un mondo passato ma ancora affascinante e rivisitabile che è

Cover Album

Harmonium
[ Paper Bag – 2009 ]
Similar Artist: Stereolab, Broadcast, Sleepy Sun, Wave Machines, Air
Rating:
1. Intro
2. Time Will Come
3. Uncertainty
4. Caught By The Sun
5. Calling Me
6. Calling Me reprise
7. Volcano
8. Been Out To Sea
9. Without Sound
10. Without Sound Pt II
11. Cannonball
12. Let It Ride
13. Falling For You
14. Glide
15. On That Line
16. Harmonium
Tracklist
 
 

Asgeir – Bury The Moon

Un colpo al cerchio e uno alla botte per il buon Ásgeir, che anche questa volta trova il fedele aiuto di John Grant nel tradurre le sue ...

The Courteeners – More. ...

Sin dagli albori della loro carriera, i Courteeners hanno dimostrato di conoscere i trucchi per cavalcare l’onda, come i surfisti più ...

Tame Impala – The Slow Rush

Premessa fondamentale, quanto semplicistica: il sottoscritto rientra nella schiera di coloro che hanno adorato i primi due album a firma ...

Green Day – Father Of ...

Celebrare lo stile di vita di chi se ne fotte altamente di tutto e tutti. Il comunicato stampa che accompagna l’uscita di “Father Of ...

Christopher Paul Stelling – ...

Christopher Paul Stelling è arrivato all’album numero cinque della sua carriera con questo “Best Of Luck”, uscito a tre anni di ...