SLEEPY SUN
Embrace

 
 
14 Ottobre 2009
 

Quando l’abito fa il monaco. Guardi la copertina di “Embrace” e ti aspetti un disco di puro rock psichedelico. Una figura femminea inginocchiata si staglia su una coltre di fumo rossiccia con il viso sostituito da un rombo lucente comunicano una sorta di simbologia esoterica in voga negli Anni Sessanta. Ed in effetti l’album si rivela un album fortemente incentrato su fascinazioni lisergiche, parzialmente influenzato da richiami acustici.

Entrando piú nel concreto, gli Sleepy Sun sono una formazione statunitense che debutta con un lavoro in cui riverbero e dilatazioni spazio-temporali sono al servizio del potere ipnotico delle chitarre. I cinque nordamericani sono stati capaci di sintetizzare nel loro laboratorio musicale, tra alambicchi fumanti di puro rumore (“Red/Black”) e provette contenenti senso della melodia (”Lord”), l’alcaloide perfetto, la droga che ti colpisce dritto nel sistema nervoso centrale. E sicuramente non hanno badato a spese sfornando un disco formato da otto canzoni che vanno ben oltre i canonici tre minuti e mezzo.

Tra funghetti allucinogeni ed espansione della coscienza la band originaria di Santa Cruz ha piazzato un debutto in cui le piú che evidenti influenze sono state digerite, assimilate e rielaborate in un’ottica sonora dal taglio lievemente sperimentale e mantenute in una struttura musicale abbastanza coesiva nella sue eterogeneitá..

Cover Album

Embrace
[ ATP – 2009 ]
Similar Artist: Comets on Fire, Devil Makes Three, Creedence Clearwater
Rating:
1. New Age
2. Lord
3. Red/Black
4. Sleepy Son
5. Golden Artifact
6. White Dove
7. Snow Goddess
8. Duet with the Northern Sky
Tracklist
 
 

Paradise Lost – Obsidian

Innanzitutto, facciamo un plauso ai Paradise Lost: con l’opportunità di posticipare l’uscita di “Obsidian” a tempi più felici, ...

Populous – W.

Sembra un quadro cubista la coloratissima copertina creata da Nicola Napoli per “W” (abbreviazione di Woman) nuovo e sesto album di ...

Woods – Strange To Explain

Undici album in quindici anni è una media invidiabile per qualunque band e specialmente per i Woods di Jeremy Earl e Jarvis Taveniere che ...

DASP – L’indipendente ...

I DASP sono una band (in realtà il progetto fa riferimento a Domenico Palopoli) che non teme l’indie italiano, pur facendone parte ...

Perturbazione – (Dis)amore

Mancavano da tempo i Perturbazione, mancavano oltremodo quei Perturbazione che a lungo seppero esprimere il meglio del pop italiano, quello ...