TOM MCRAE
The Alphabet Of Hurricanes

 
Tags:
 
14 Maggio 2010
 

E’ troppo poco cool Tom McRae per piacere al folto pubblico indiesnob e alla stampa del settore, così timidamente nascosto nella sua bolla di malinconia, incline alla ballata acustica e alla perenne sofferenza d’amore. Dubitiamo che la sua vita sia costruita sul tema dell’abbandono e del ricordo doloroso, ma la musica chge ne deriva, pur non cavalcando nessuna onda alla moda, ci piace parecchio. Chi ne ha seguito le gesta fino ad oggi, apprezzerà questo “The Alphabet Of hurricanes” , lavoro che aggiunge qualche piccola novità stilistica.

Si tratta di piccole deviazioni, da quella folk di un paio di brani a quella blues di “Me And Stetson”, ma il grosso della sostanza non si discosta dalla forma ‘ballata acustica e di pianoforte’ che ce lo ha fatto conoscere e apprezzare. La voce sottile è quella di sempre, si incastra a perfezione all’interno dei brani, molto lineari e illuminati da una solenne decadenza romantica.
Un disco su cui c’è poco da girarci attorno, che prende di petto e si mostra subito per quello che è; difficile che si possa cambiare idea dopo il primo ascolto, che piaccia o meno. La musica di Tom McRae è sempre la stessa, poco incline al cambiamento e a noi va bene così. Per il sottoscritto anche quattro stelle, ma l’oggettività mi impone di abbassare leggermente il giudizio finale. Buon ascolto.

Cover Album

The Alphabet Of Hurricanes
[ Cooking Vinyl – 2010 ]
Similar Artist: Damien Rice, David Gray, Josh Rouse
Rating:
1. Still Love You
2. A Is For…
3. Won’t Lie
4. Summer Of John Wayne
5. Told My Troubles To The River
6. American Spirit
7. Please
8. Out Of The Walls
9. Me And Stenton
10. Can’t Find You
11. Best Winter

TOM MCRAE su IndieForBunnies:

Tracklist
 
 

Motorpsycho – The All Is One

È sempre un piacere ascoltare qualcosa di nuovo dei Motorpsycho, uno dei pochi gruppi ancora in grado di sfruttare appieno il potenziale ...

Tricky – Fall To Pieces

“Fall To Pieces” è il frutto dell’attraversamento della tenebra più profonda per il Tricky uomo: l’album restituisce ciò ...

Sea Girls – Open Up Your Head

Il mondo musicale inglese, ormai, ogni giorno propone nuovi progetti tutti da scoprire: infatti, non è un caso che vi sia un genere ...

Paul Armfield – Domestic

Dopo mesi passati forzatamente rinchiuso e prigioniero tra quattro mura c’è chi di casa non vuol più sentir parlare. Paul Armfield, ...

Bill Callahan – Gold Record

Il fu Smog Bill Callahan ritorna a noi dopo solo un anno dal precedente “Shepherd In A Sheepskin Vest” (LEGGI QUI LA RECENSIONE) ...