banner

MOGWAI
Special Moves

27 settembre 2010

TAGS:

Post-rocker della prima ora ci siamo, siamo prossimi alla fine del tunnel, l’estate sta diventando post-summer e l’intravedersi dell’autunno in riviera, coincide con il rispolvero dei solchi più profondi, quelli del sad-core e del post-rock più depressi.
Ecco dunque che accolgo con esultanza da stadio “Special Moves” dei Mogwai.

“Special Moves” è uscito il 24 agosto, assieme al suo gemello “Burning” il film, entrambi per l’etichetta dei Mogwai, la Rock Action.
“Special Moves” e “Burning” si riferiscono alle performance alla Music Hall Of Williamsburg di Brooklyn e il DVD è stato curato dai registi francesi Vincent Moon e Nathanael Le Scouarnec, sì proprio loro, quelli de La Blogoteque.

La scaletta di “Special Moves” si riferisce per lo più alla recente produzione della band di Glasgow, con qualche eccezione rappresentata da “Mogwai Fear Satan”, “Cody” e “Like Herod” (versione che rimarrà a lungo nella mia memoria).
La scelta dei pezzi ha l’indiscutibile merito di mettere il luce le qualità tecniche della band. Gli skills principali dei Mogwai saranno sì l’epicità, il dinamismo e la drammaticità, ma il bagaglio tecnico di cui dispongolo fa in modo che nel live i Mogwai trovino la massima espressione di se stessi.

Inappropriato il paragone con le “Peel Session” (ad esempio quelle raccolte in “Government Commissions: BBC Sessions 1996-2003″) che qualcuno ha provato ad accostare a “Special Moves”, ok, la registrazione è sempre in presa diretta, ma sul palco c’è l’adrenalina e una certa dose d’improvvisazione dovuta al phatos del momento.

Celebrativo, trionfalistico.

Recensione thanx to IndieRiviera

Special Moves
[ Rock Action - 2010 ]
Similar Artist: Explosions In The Sky, Mono, This Will Destroy You
Rating:
1. I’m Jim Morrison, I’m Dead
2. Friend Of The Night
3. Hunted By A Freak
4. Mogwai Fear Satan
5. Cody
6. You Don’t Know Jesus
7. I Know You Are But What Am I?
8. I Love You, I’m Going To Blow Up Your School
9. 2 Rights Make 1 Wrong
10. Like Herod
11. Glasgow Megasnake

 

Articoli Correlati:

1 commento »

Ultime recensioni

Do To The Beast

THE AFGHAN WHIGS
Do To The Beast

Se qualcuno avesse detto, appena qualche anno fa, che in questo 2014 sarebbe uscito…

Close To The Glass

THE NOTWIST
Close To The Glass

La storia dei Notwist è fatta di apparizioni improvvise. E di silenzi. Una carriera…

Il Profumo Dei Fiori Secchi

DAVIDE MARTISCIANO
Il Profumo Dei Fiori Secchi

“Il profumo dei fiori secchi” di Davide Matrisciano è un album lungo, impegnativo, intenso.…

The Cautionary Tales Of Mark Oliver Everett

EELS
The Cautionary Tales Of Mark Oliver Everett

Tre canzoni, tre domande “Where I ‘m At”, “Where I’m From”, “Where I’m Going”caratterizzano…

Love Letters

METRONOMY
Love Letters

Abbiamo lasciato i Metronomy sulla “English Riviera”, paladini del pop intelligente, così si dice,…

S/T

THEE ELEPHANT
S/T

Il tenace equilibrismo di Dola J Chaplin è in poche parole una incontrollabile urgenza…

In Roses

GEM CLUB
In Roses

“In Roses” è il secondo album della band americana del Massachusetts Gem Club.
Si…

Dirty Gold

ANGEL HAZE
Dirty Gold

Quando nel 2012 mi capitò di vedere il video di “Werkin’ Girls” successe che…