CRIPPLED BLACK PHOENIX
I, Vigilante

 
Tags:
 
12 Gennaio 2011
 

Persi per strada Dominic Aitchison dei Mogwai e Geoff Barrow dei Portishead, i Cripple Black Phonenix hanno fatto quadrato sfornando una bomba musicale che soffrirà parecchio di vertigini nelle fatidiche classifiche di fine anno. Si perchè “I, Vigilante” continua il percorso sonoro intrapreso dalla formazione capitanata da Justin Greaves con tre lavori all’attivo in altrettanti anni.

Tanta fertilità sembra non aver minimamente intaccato il gettito qualitativo del gruppo come testimoniato dal disco in questione capace di coniugare compattezza e ricercatezza, dinamismo e maestosità. Quarantacinque minuti distribuiti lungo sei tracce in scaletta danno sicuramente un’idea dell’architettura sonora su cui regge l’opera: lungo le geometrie di matrice post-rock, richiami folk e sfumature metalliche sono liberi di interagire in maniera fluida ed originale, offrendo un taglio musicale meno sperimentale rispetto al passato che tuttavia rifugge una visione stereotipica dei generi citati. Tra le vette assolute di un lotto davvero compatto si distinguono le sovrapposizioni strumentale e l’espressività emotiva di “We Forgotten Who We Are” e l’avvolgente coralità di “Bastogne Blues”, splendidamente ispirata dagli eventi bellici avvenuti nella cittadina belga di Bastogne nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

Un lavoro dall’impatto sonoro retro che esprime familiaritá e genuinitá. Un album entuasiasmante ed imprescindibile per chi ama la buona musica d’autore.

Cover Album

I, Vigilante
[ Invada – 2010 ]
Similar Artist: Silver Mt Zion, un frullato di influenze che spazia dal rock progressivo alla musica celtica passando per la musica classica

Rating:

1. Troublemaker
2. We Forgotten Who We Are
3. Fantastic Justice
4. Bastogne Blues
5. Of A Lifetime
6. Burning Bridges

Ascolta “Troublemaker”

Tracklist
 
 

The Honeydrips – Here Comes ...

Percorso accidentato ma ricco di soddisfazioni quello dei The Honeydrips, progetto solista dello svedese Mikael Carlsson. Tre album più ...

Pindar – Backgammon Vol.1 ...

Giusta intuizione quella dei due producer MiK Drake e JaK Turn, bravi a giocare a carte coperte sfruttando l’immaginario simil-Daft Punk e ...

Unruly Girls – Epidemic

Nonostante il prezzo più alto venga pagato sempre dai più deboli, dai più poveri, dagli ultimi – basti guardare all’America ...

Lucio Leoni – Dove Sei, pt.1

Lucio Leoni non è un nome nuovo della scena cantautorale, attivo già da parecchi anni e con un percorso di tutto rispetto fatto di ...

Einsturzende Neubauten – ...

In questi giorni pieni di noia e mestizia, mi capita spesso di imbattermi nelle parole di individui più o meno esperti che provano a ...