HEIDI SPENCER AND THE RARE BIRDS
Under Streetlight Glow

 
Tags: ,
 
18 Aprile 2011
 

Heidi Spencer torna nella sua Milwaukee dopo aver passato parecchi anni in giro per gli Stati Uniti, a volte dormendo persino all’interno della sua auto il tutto, come nelle migliori avventure hippies anni settanta, in compagnia della sua chitarra.
In mezzo ci ha messo anche alcuni cortometraggi.

“Under Streetlight Glow” raccoglie dieci tracce che delineano attraverso sonorità folk, di stampo prettamente americano storie e personaggi del suo mondo, che in questi anni ha incontrato e vissuto a fondo. I primi due album erano di autoproduzione perciò è difficile capire fino in fondo quale sia stata l’evoluzione delle sue sonorità, certo è che il country folk piace alla Bella Union e alla scena britannica e non solo.

Voce femminile, chitarra e sonorità americane che strizzano l’occhio ai mitici anni settanta; aimè, il risultato non è però alla Janis Joplin.

La voce di Heidi sembra più un sussurro che un urlo e il confronto non regge. Tuttavia l’album ha un suo perché e ogni pezzo ha una sua intensità ritmica e sonora. Da ascoltare, ovviamente, in macchina.

Cover Album

Under Streetlight Glow
[ Bella Union – 2011 ]
Similar Artist: Tracy Chapman
Rating:
1. Alibi
2. Under Streetlight Glow
3. Moth Met Spider
4. Hibernation
5. Go To France
6. Red Sky
7. While It’s Shining
8. Carry Me Softly
9. Tried And True
10. Whiskey

Ascolta “Alibi”

Tracklist
 
 

Motorpsycho – The All Is One

È sempre un piacere ascoltare qualcosa di nuovo dei Motorpsycho, uno dei pochi gruppi ancora in grado di sfruttare appieno il potenziale ...

Tricky – Fall To Pieces

“Fall To Pieces” è il frutto dell’attraversamento della tenebra più profonda per il Tricky uomo: l’album restituisce ciò ...

Sea Girls – Open Up Your Head

Il mondo musicale inglese, ormai, ogni giorno propone nuovi progetti tutti da scoprire: infatti, non è un caso che vi sia un genere ...

Paul Armfield – Domestic

Dopo mesi passati forzatamente rinchiuso e prigioniero tra quattro mura c’è chi di casa non vuol più sentir parlare. Paul Armfield, ...

Bill Callahan – Gold Record

Il fu Smog Bill Callahan ritorna a noi dopo solo un anno dal precedente “Shepherd In A Sheepskin Vest” (LEGGI QUI LA RECENSIONE) ...