banner

THURSTON MOORE
Demolished Thoughts

25 maggio 2011

TAGS:

Parlare di Thurston Moore è sempre affare delicato.
I Sonic Youth hanno rivoluzionato l’idea di musica e quando hai ascoltato “Daydream Nation”, “Dirty” o “Experimental Jet Set” fino allo sfinimento diventa difficile non perdonargli un po’ tutto e valutare che i suoi (grandissimi) meriti passati gli permettano adesso di fare un po’ quello che gli pare.

Però il sottoscritto è qui per recensire un album e non per parlare della storia della musica o dell’apporto fondamentale dato al noise piuttosto che ad un certo rock sperimentale dalla amata ‘gioventù sonica’.

“Demolished Thoughts” è solamente il quarto lavoro solista per il chitarrista americano in quasi trent’anni di carriera, ma continua quanto iniziato con “Trees Outside The Academy” nel 2007. Abbandonato l’elettrico e le atmosfere più rumorose Thurston Moore imbraccia la chitarra acustica e, accompagnato spesso dal violino, occasionalmente da arpa e violoncello, inanella nove tracce che lo avvicinano per atmosfere a “Sea Change” di Beck, non a caso produttore del lavoro.
Un album complessivamente piacevole, ma che onestamente non farà gridare al miracolo.

Che il buon Thurston ci sappia fare è cosa risaputa, ma, pur apprezzando alcune tracce come “Ciculation” o “Mina Loy” che dimostrano la sua immutata classe e creatività e che ci fanno tornare in mente canzoni come “Sugar Kane” pur in chiave acustica, “Demolished Thoughts” appare più come un divertissement o un omaggio ai fan più incalliti, fuggendo via in un semplice ascolto e lasciando ben poche tracce di sé.

Demolished Thoughts
[ Matador - 2011 ]
Similar Artist: Beck, Sonic Youth
Rating:
1. Benediction
2. Illuminine
3. Ciculation
4. Blood Never Lies
5. Orchard Street
6. In Silver Rain with a Paper Key
7. Mina Loy
8. Space
9. January

Ascolta “Benediction”

 

Articoli Correlati:

3 commenti »

Ultime recensioni

The Cautionary Tales Of Mark Oliver Everett

EELS
The Cautionary Tales Of Mark Oliver Everett

Tre canzoni, tre domande “Where I ‘m At”, “Where I’m From”, “Where I’m Going”caratterizzano…

Love Letters

METRONOMY
Love Letters

Abbiamo lasciato i Metronomy sulla “English Riviera”, paladini del pop intelligente, così si dice,…

S/T

THEE ELEPHANT
S/T

Il tenace equilibrismo di Dola J Chaplin è in poche parole una incontrollabile urgenza…

In Roses

GEM CLUB
In Roses

“In Roses” è il secondo album della band americana del Massachusetts Gem Club.
Si…

Dirty Gold

ANGEL HAZE
Dirty Gold

Quando nel 2012 mi capitò di vedere il video di “Werkin’ Girls” successe che…

The Secret Of The Sea

BRUNO BAVOTA
The Secret Of The Sea

Il mare, adoro guardarlo mentre fa l’amore con la Luna, che inconsapevole lo attira…

Burn Your Fire For No Witness

ANGEL OLSEN
Burn Your Fire For No Witness

Dopo “Half way home”, il primo album quasi interamente acustico, come è “normale” che…

Blank Project

NENEH CHERRY
Blank Project

Neneh Cherry è sempre stata una fuoriclasse. Dai tempi di “Buffalo Stance”, quando incinta…