JOSHUA
Choices

 
Tags:
 
15 Luglio 2011
 

La Arctic Rodeo, etichetta teutonica specializzata nella frangia più emotiva dell’universo rock, ha deciso di dare alle stampe il nuovo capitolo della saga Joshua. La formazione newyorchese era comparsa verso la fine degli Anni Novanta con un ep che aveva riscosso notevole successo nel sottobosco statunitense tanto da partecipare a tour con band del calibro di The Get Up Kids e At The Drive-In: tuttavia causa una line-up in continuo mutamento il gruppo ebbe vita breve.

In perfetto allineamento con la tendenza del momento che vuole reunion di gruppi non più attivi, “Choices” sancisce il ritorno sulle scene internazionali della formazione a stelle strisce con nove tracce imbevute di rock altamente orecchiabile. Cavalcando traiettorie di chitarre molto melodiche, i Joshua giocano molto sulla contrapposizione tra atmosfere solari e una live dissonanza sonora che permea l’intero album. Brani come “Temporary Flight Restrictions” e “The Defeatist” esemplificano in maniera ottimale un sound che continua senza alcuna sorta di interruzione temporale ciò che avevano messo da parte dieci anni fa: arrangiamenti curati nei minimi dettagli, romantiche parabole sonore che intersecano delicati ricami emotivi ed una sezione ritmica che rimane pur sempre dinamica nelle triangolazioni chitarra, basso e percussioni.

Se siete alla ricerca di qualche lavoro che sfiora le vostre corde del cuore allora siete sulla buona strada. In un 2011 che ha già testimoniato un revival del genere emo inteso nel suo terminale primordiale, i Joshua dimostrano come sia ancora possibile infiammare gli animi con genuinità e sincerità.

Cover Album

Choices
[ Arctic Rodeo – 2011 ]
Similar Artist: Mew, Brandtson, Texas Is The Reason
Rating:
1. Goodbye Grey Afternoon
2. We Got Old
3. Temporary Flight Restrictions
4. The Defeatist
5. Jet Black
6. Mean What You Say
7. Oh My Dear
8. More For Giving
9. The News

Tracklist
 
 

Vundabar – Either Light

Vundabar. Wonderful per l’altra evoluzione della lingua anglosassone. Brandon Hagen e Drew McDonald  si conoscono dai tempi del ...

Danzig – Danzig Sings Elvis

Il pluriannunciato e lungamente atteso omaggio di Glenn Danzig a Elvis Presley è finalmente qui. Non se ne sta parlando un granché bene ma ...

Rose City Band – Summerlong

L’anno scorso un po’ in sordina è uscito il primo omonimo album del progetto Rose City Band, nome dietro cui si nascondeva e si ...

Happyness – Floatr

Preceduto dai singoli “Vegetable”, “Seeing Eye Do”, “Ouch (yup)” e “title track” con ...

Darman – Necessità interiore

Arriva il nuovo disco di Darman intitolato “Necessità interiore”, un mix di cantautorato rock ed innovazione che passa pure da qualcosa ...