GAZEBO PENGUINS
Legna

 
 
23 luglio 2011
 

Per chi come me è cresciuto con altra musica per le orecchie, ascoltare “Legna” dei Gazebo Penguins è stata un’esperienza interessante.

Seconda prova per la band originaria di Correggio, paese natale di Ligabue, dopo un Ep ed un primo album (“The Name Is Not Named”) cantato interamente in inglese. Per questa prova i Gazebo Penguins si cimentano nella lingua italiana per mettere alla luce un disco compatto nei suoni, lineare ed immediato nei testi. Ogni brano è una carica di energia incredibile. L’ingresso del disco spetta ad un pezzo di facile assimilazione come “Il Tram Delle Sei”. Poi è il turno di “Dettato”, probabilmente il miglior pezzo del disco. Con un ritornello semplice (mi fermo sempre sui dettagli) ma cosi efficace da urlarlo assieme a loro.

Con “Senza di Te” abbiamo il primo ed unico cameo del disco, che arricchisce ancor di più la forza della canzone. Difatti il pezzo si avvale della voce Jacopo Lietti dei Fine Before You Came. Segue poi il ritmo incessante di “Frate Indovino”. Dopo arrivano, probabilmente, i pezzi più duri. La pulsante “Troppo Facile”, la violentissima “Cinghiale” e la conclusiva 300 Lire . Otto episodi, uno meglio dell’altro.

Il post-hardcore dei GP è come quelle legnate che vedevamo nei film di Bud Spencer e Terence Hill, facevano male, ma allo stesso tempo ci entusiasmavano da morire.

Legna
[ To Lose La Track – 2011 ]
Similar Artist: Fine Before You Came
Rating:
1. Il Tram Delle Sei
2. Dettato
3. Senza Di Te
4. Frate Indovino
5. Troppo Facile
6. Ci Mancherà
7. Cinghiale
8. Lire

Ascolta “Legna”

Tracklist
 
 

The Smashing Pumpkins – Shiny ...

La situazione del mio Milan è molto vicina alla band di Billy Corgan, che oggettivamente fa parte della storia e ha scritto pagine di ...

Bloodbath – The Arrow Of ...

Vatti a fidare di quei simpaticoni dei Bloodbath. Non hanno un’ottima cera, ma finalmente sono tornati. Eppure quattro anni fa ci avevano ...

The Ar-Kaics – In This Time

Iniziare la recensione di questo disco firmato The Ar-Kaics partendo dalla cover mi sembra una buona idea. In genere non vengono neppure ...

Jacco Gardner – Somnium

Avevamo conosciuto Jacco Gardner grazie ai suoi due precedenti lavori che si erano rivelati molto interessanti. Alcuni lo avevano paragonato ...

Bill Ryder-Jones – Yawn

Il giorno dell’uscita del suo nuovo disco, Bill Ryder-Jones ha pubblicato un messaggio su Instagram che diceva “non sono stupido, mi ...