DINOSAUR JR
You’re Living All Over Me

[ SST/Merge - 1987 ]
8
 
Genere: alternative rock
Tags:
 
31 ottobre 2011
 

Recensire un album come “You’re Living All Over Me” dei Dinosaur Jr. è tutt’altro che cosa facile. Sarebbe stupido farlo nello stesso modo in cui si recensiscono le nuove uscite di ogni mese. Se state leggendo queste poche righe non è perché volete sapere se questo è o non è un buon album: che è un capolavoro, con buona probabilità, lo sapete già. Magari quello che volete sapere è: perché?

Non è possibile comprendere pienamente l’album senza avere la corretta prospettiva storica. I Dinosaur Jr, composti nella loro line-up storica da J Mascis, Lou Barlow e Murph, si formano ad Amherst, nel 1983. Il movimento Hard Rock, che aveva dominato gli anni ’70, si stava affievolendo ed i tempi erano maturi per nuove sperimentazioni. Sono anni di grandi mix e i Dinosaur Jr. pensano bene di unire un suono potente e profondamente distorto all’estetica trasandata tipica della musica punk. I pochi frammenti di testi sono malinconici e tristi, anticipando quella forma di scrittura che avrebbe caratterizzato il movimento grunge di quegli anni.

Nel 1985 esce il loro primo album “Dinosaur”. Ma è con il loro secondo album “You’re Living All Over Me” che nel 1987 i Dinousar Jr. entrano nella storia dell’Alternative Rock. Considerato universalmente il loro capolavoro nonché uno dei dischi più importanti di tutto il ventennio ’80-’90 “You’re Living All Over Me” influenzerà intere generazioni di musicisti in ogni parte del mondo. Con il suo muro di suono corposo e massiccio l’album è un insieme di tracce unite da un continuo suono distorto, profondamente acido. Le melodie sono seppellite sotto strati spessi di rumore allo stato puro.

Cosa aggiungere, ancora? Se vi siete fatti scappare questo disco (o più probabilmente in quegli anni non eravate ancora nati) non perdete altro tempo: correte ad ascoltarlo immediatamente!

Tracklist
1. Little Fury Things
2. Kracked
3. Sludgefeast
4. The Lung
5. Raisans
6. Tarpit
7. In a Jar
8. Lose
9. Poledo
10. Show Me the Way
 
 

MONO – Nowhere Now Here

Voglio subito mettere in chiaro una cosa: credo che “Nowhere Now Here” sia un buon disco. Ha tutte le caratteristiche necessarie per ...

Jessica Pratt – Quiet Signs

Sono passati già quattro anni dal suo secondo LP, “On Your Own Love Again”, ma questo weekend Jessica Pratt ritorna finalmente con ...

Said The Whale – Cascadia

“Cascadia”, il sesto album dei Said The Whale uscito a febbraio per Arts & Crafts, è un disco facile e puro. Facile nel ...

Bob Mould – Sunshine Rock

“Sunshine Rock” è uno splendido modo per celebrare il decennio più impegnativo della mia carriera” ha detto Bob Mould presentando il ...

Wilderness – I’m Not ...

E se la next big thing dell’indie rock venisse dalla provincia di Frosinone? Nel momento in cui scrivo i Wilderness contano appena ...