UMBERTO PALAZZO
Canzoni Della Notte E Della Controra

 
 
2 Novembre 2011
 

Umberto Palazzo mi piace definirlo come un vero proletario del rock italiano ed il segno che anche in questa “scena” la meritocrazia spesso stenta ad imporsi. Un’eminenza grigia che si muove nella strettoia del rock alternativo italiano sin dagli anni ’80 (con gli Aut Aut) e tra i membri fondatori di quello che è probabilmente tra i migliori (primi tre) gruppi rock italiani degli anni ’90: i Massimo Volume.

Dopo aver chiuso l’esperienza con i Massimo Volume, Umberto si dedica alla sua nuova band, Il Santo Niente, che va sotto contratto con quella bellissima esperienza che fu il Consorzio Produttori Indipendenti. Due buoni dischi prodotti (“La Vita è Facile” e “Sei Na Ru Mono Wa Nai”), poi tantissime altre esperienze tra cui va ricordata, se non altro per importanza generazionale, la cura della colonna sonora di “Jack Frusciante è Uscito Dal Gruppo”.

Di tempo ne è passato ma Umberto, diventato nel frattempo anche promoter e dj, ritorna nel 2011 con “Canzoni Della Notte E Della Controra”, 9 tracce evocative sin dal titolo e dalla copertina.

Un disco ambizioso che ci ricollega alla tradizione cantautorale italiana filtrata dall’esperienza del rock italiano anni ’90. C’è un grosso debito verso Piero Ciampi, come verso i C.S.I. Ma c’è anche tanta maestria nel comporre brani come “Terzetto Nella Nebbia” o “Aloha” (questa in realtà già pubblicata). Le composizioni si mischiano con agilità con sentori psichedelici d’altri tempi, la tradizione mediterranea virata però verso l’est del mediterraneo (la strumentale “La Marcia Dei Basilischi”) e il blues marcio tra Waits e Cave (“La Luce Cinerea Dei Led”). Un album letteralmente notturno, capace di evocare scenari tra il crepuscolare e il buio pesto, fino ad arrivare alla fase R.E.M. più sognante in “Acchiappasogni” che chiude il disco in bellezza.

Un disco dove Umberto Palazzo compone e suona tutto da solo, con qualche comparsata di lusso (ad esempio Tying Tiffany che canta in “Acchiappasogni”), a testimoniare il buon lavoro di questo artigiano del rock italiano da cui in molti hanno davvero da imparare.

Cover Album

  • Website
  • MySpace
  • BUY HERE
  • Canzoni Della Notte E Della Controra
    [ DiscoDada – 2011 ]
    Similar Artist: C.S.I., Il Santo Niente, Tom Waits
    Rating:
    1. Terzetto Nella Nebbia
    2. La Luce Cinerea Dei Led
    3. Metafisica
    4. Café Chantant
    5. La Marcia Dei Basilischi
    6. Aloha
    7. Luce Del Mattino
    8. La Controra
    9. Acchiappasogni

    Ascolta “Luce Del Mattino”

    Tracklist
     
     

    Joe D. Palma – Tutto Ok.

    di Cassandra Enriquez Dopo l’EP di debutto nel 2017, due anni di tour in giro per l’Italia, condendo il tutto con aperture per Frah ...

    Klippa Kloppa – Liberty

    Attivi da tantissimi anni (il loro primo album ufficiale, targato Snowdonia, risale al 2003), i campani Klippa Kloppa nel loro lungo ...

    Longwave- If We Ever Live Forever

    Bisogna fare un piccolo sforzo, spremerci un pochino le meningi per ricordarci dei Longwave. Il loro ultimo album “‘Secrets Are ...

    Beach Slang – The Deadbeat ...

    James Alex sembra sempre un ragazzino col suo farfallino, i capelli lunghi, la chitarra in resta e l’espressione da eterno Peter Pan sul ...

    The Electric Soft Parade – ...

    La madre di Thomas e Alex White è morta nel 2009. Questo è un disco che parla di lei. Di lei e del suo “spegnersi” ma anche di ...