banner

TOP 10 ALBUM 2011 di Anais

25 dicembre 2011

TAGS:

Premessa: per me conta moltissimo la dimensione live. Per cui alcuni dischi che avrei potuto inserire (Zola Jesus e i Low sopra tutti, poi magari anche altri) che mi sono piaciuti molto nell’ascolto casalingo, non hanno ottenuto un posto in classifica per il semplice motivo che dal vivo non mi hanno comunicato granché, a differenza di altri, album o gruppi forse anche minori, ma con un impatto live del tutto emozionante.

Cover Album

10. AIDAN MOFFAT & BILL WELLS
Everything’s Getting Older

[Chemikal Underground]

Quanto ci è mancata la voce degli Arab Strap? Ebbene, abbiamo avuto modo di sedare i nostri animi, Aidan Moffat è tornato.

Forse non un capolavoro di cui ci ricorderemo in eterno, ma un delizioso post-folk di cui sentivo la mancanza.

Ascolta 4 tracce da “Everything’s Getting Older”

Cover Album

9. BILL CALLAHAN
Apocalypse

[Drag City]

Terzo lavoro da solista per l’ex cantante degli Smog.

Sette storie di cantautorato americano cariche di emozione e velate di oscurità, mantenendo costante una raffinatezza unica nel suo genere.

Ascolta Drover


Cover Album

8. PANDA BEAR
Tomboy

[Paw Tracks]

Per chi ama gli Animal Collective.

Per chi ama le note acide della nuova psichedelica. Per chi ama la leggerezza apparente, dietro cui si nasconde un turbinio polistrumentale. Per chi ama la trance elettronica ultrapop

Ascolta Tomboy & Slow Motion


Cover Album

7. M83
Hurry Up, We’re Dreaming

[Mute]

Quando lo shoegaze si fa disco, ecco che prende il nome del duo francese M83.

Un album elaborato, figlio dei synth degli anni 80 e del dreampop dei 90, che colpisce per la sua pomposità. E forse è proprio perché è così caramelloso che ci piace.

Ascolta Midnight City

Cover Album

6. BATTLES
Gloss Drop

[Warp]

Questa volta i Battles hanno fatto un disco davvero divertente.

Con ospiti di tutto rispetto (Kazu Makino, Gary Numan, Matias Aguayo) superando le atmosfere più ossessive degli esordi e approdando su sonorità più pop e accessibili al grande pubblico. Anche loro targati Warp.

Ascolta Ice Cream


Cover Album

5. TORO Y MOI
Underneath The Pine

[Kompakt]

Sembra un disco del passato e nello stesso tempo del futuro.

Campionamenti 70’s, psichedelica, electro, beat, surf, acid. “New beat”, il pezzo da tormentone.


Cover Album

4. DEATH IN VEGAS
Trans-Love Energies

[Drone]

Richard Fearless e Tim Holmes sono arrivati al quinto album, in continua evoluzione artistica.

“Black Hole” è un singolo di grande impatto, forse non ai livelli dei brani di “Contino Session” ma da ascoltare in loop.


3. PLAID
Scintilli

[Warp]

La Warp si dimostra sempre un’etichetta con la “E” maiuscola, e fa uscire questo capolavoro di minimalismo ed elettronica del duo londinese.

Un mix di musica ambient e techno, con inserti dub qua e là, tracce liquide che scorrono con grande eleganza.

Ascolta Eye Robot



Cover Album

2. PJ HARVEY
Let England Shake

[Island]

Pj Harvey, icona del rock contemporaneo, si affaccia a questo 2011 con un disco bellissimo, degno di una maturazione musicale propria di pochissimi musicisti oggi.

Dimenticatevi la Polly Jean dei primi album, che oggi predilige sonorità più introspettive ed eleganti.

Ascolta The Words That Maketh Murder

Cover Album

1. JOSH T. PEARSON
The Last Of The Counrty Gentlemen

[Mute]

Il disco dell’inverno, della primavera, dell’estate e dell’autunno.

Una malinconia folk che si rende protagonista delle sette (lunghissime) tracce di questo album, suonate da questo nuovo messia dalla voce calda e struggente.

Ascolta Woman When I’ve Raised Hell


 

Articoli Correlati:

Nessun commento »

Ultime recensioni

Acoustic Dust

LEE RANALDO AND THE DUST
Acoustic Dust

Stare dietro alle carriere (ormai) separate di quella che era la complicata famiglia Sonic…

Soused

SCOTT WALKER + SUNN O)))
Soused

“Soused” è una collaborazione tra sperimentatori di razza, l’enigmatico Scott Walker (musicista con una…

Shallow

PISSED JEANS
Shallow

Alcune band gli esordi preferirebbero dimenticarli come errori di gioventù ormai superati, morti e…

Into The Wide

DELTA SPIRIT
Into The Wide

Eccoli di nuovo, i Delta Spirit. Meno allegri del solito, con un pizzico di…

L’Improbabile

BANDABARDO’
L’Improbabile

Spesso salire il carro di una major significa “riconoscimento” artistico dopo per anni di…

Listen

THE KOOKS
Listen

C’erano una volta dei ragazzini con la chitarra che giocavano a fare le rockstar,…

Another Language

THIS WILL DESTROY YOU
Another Language

A pensarci bene, per il grande disco dei This Will Destroy You bisognerà ancora…

Best-Selling Dreams

NOVANTA
Best-Selling Dreams

Del progetto solista di Manfredi Lamartina vi avevam già parlato un paio di anni…