KATHLEEN EDWARDS
Voyageur

 
 
3 Febbraio 2012
 
Kathleen Edwards

L’ispirazione, il talento e il prezioso contributo alla produzione e al sound impeccabile di Justin Vernon, (aka Bon Iver, compagno proprio della Edwards ) e di diversi artisti (Norah Jones, Phil Cook dei Megafaun, Stornoway) scandiscono il ritorno- a quasi quattro anni di distanza- della cantautrice dai capelli rossi di Ottawa. Registrato nello studio di Vernon a Fall Creek nel Wisconsin, Voyageur è senza dubbio un album gradevole e di qualità.

È melodico ed essenziale senza essere frivolo, non azzarda né sconvolge. E’ la forma ideale di un nuovo inizio- ottimista ma pieno d’insidie- da cui riparte il “viaggio “ emotivo e musicale della cantautrice canadese. E’ ben scritto, con sfumature di sicuro affidamento che evocano chiarezza e semplicità. Canzoni personali, vere e affascinanti che rileggono, attraverso un sound maggiormente articolato, i legami alt-country e optano per una giusta combinazione tra pianoforte, chitarre elettriche ed influenze acustiche magistralmente orchestrate dietro le quinte da Vernon stesso. Il tutto avvolto dal calore di una voce splendida, capace di commuovere ed ispirare.

Sono molte le canzoni che si distinguono per pregevolezza: l’allegra traccia iniziale “Empty Threat”, il significativo singolo con tastiere al seguito “ Change the Sheets” , la bellissima Chameleon/Comedian” e la rockeggiante “Mint”, mentre “ A Soft Place to Land “ e “ House of Full of Empty Rooms “ assomigliano più ad una carezza che altro.

Lieve e profondo allo stesso tempo, risulta difficile individuare il “riempitivo” o l’ episodio negativo nelle dieci tracks che compongono l’ispiratissimo “ Voyageur “ ; 44 minuti e ½ di assoluta grazia e classe. Tra i migliori dischi di questo inizio 2012. Da tenere a portata di mano.

Cover Album

Voyageur
[ Rounder – 2012 ]
Similar Artist: Sarah Harmer, Patty Griffin, Lucinda Williams
Rating:
1. Empty Threat
2. Chameleon / Comedian
3. A Soft Place to Land
4. Change the Sheets
5. House Full of Empty Rooms
6. Mint
7. Sidecars
8. Pink Champagne
9. Going To Hell
10. For The Record

Ascolta “Sidecar”

Tracklist
 
 

Nadine Shah – Kitchen Sink

Tre anni dopo “Holiday Destination” torna Nadine Shah con un disco conturbante, diverso da quanto fatto in passato anche se non certo ...

Pottery – Welcome To ...

Ci fanno assaggiare il loro valore i Pottery che questo weekend hanno pubblicato il loro debutto full-length, in arrivo a distanza di un ...

Cristiano Godano – Mi Ero ...

Alcuni suoni, alcune immagini, alcuni volti, alcune sensazioni, prendono vita dentro di noi, in maniera spontanea, quasi a voler evidenziare ...

Edda e Marok – Noio; volevam ...

Due mostri sacri della scena alternativa italiana, Edda e Gianni Maroccolo, hanno pensato bene durante la fase della quarantena, quando ...

bdrmm – Bedroom

Facile salire adesso sul carro dei vincitori. Facile osannare questi ragazzi stanziati in zona Hull/Leeds e definirli “nuovi eroi ...