banner

LEE FIELDS & THE EXPRESSIONS
Faithful Man

7 marzo 2012

TAGS:

Lee Fields

Una premessa è necessaria : se chi ascolta questo disco non ha mai ascoltato, o addirittura neanche solo sentito parlare di, James Brown, Curtis Mayfield, Otis Redding, Al Green, Sam Cooke, Marvin Gaye, Donny Hathaway e qualcun altro (molti altri !), sta ascoltando un gran bel disco.
E’ necessario inoltre aggiungere una postilla alla premessa : Lee Fields fa questo mestiere, e lo fa così, dagli anni ’70 ed allora chi lo ascolta per la prima volta nel 2012 senza essere un amante del genere, lo starà probabilmente ascoltando perché il (retro)Soul è tornato di moda grazie ad Amy Winehouse ed alle case discografiche che ora stanno buttando sul mercato artisti e produzioni di questo genere cavalcando il successo e la popolarità della scomparsa artista Inglese.
Ultima cosa, giuro : lo hanno soprannominato ‘Little J.B.’ (James Brown) e, ascoltando il disco, fin da subito capirete il perché.

Cominciamo dalla traccia 5: “Intermission”. Un “Intervallo” strumentale che vale tutto il disco : da tenere in “loop infinito” in una serata primaverile all’aperto in compagnia di qualcuno/a verso il/la quale nutriamo aspettative sessuali. Ricorda un po’ troppo Bacharach ma … è ottima !
Molto bella e ben fatta “I still got it”. Questo disco è tutto “suonato”, non ci sono “campioni” e “campionatori” e, in questo pezzo soprattutto, si sentono benissimo : i cori, il basso, i fiati (che arrangiamento !) … tutto !
Belli i cori non perfetti e non sovraprodotti in “Who do you love”, che ha inoltre un peculiare finale con fiati che ricordano (rifanno ?) “I’m your boogie man” di KC and Sunshine Band !
Per il resto non si trova neanche un brano che sia necessario saltare.

Si trovano invece spesso molte “influenze” di alcuni degli autori citati all’inizio :
in “Faithful Man” = “It’s a man’s world” di James Brown
in “You’re The Right Kind Of Girl” = una cosa qualsiasi di Marvin Gaye
in “I’m Still Hangin On” = “Every time you go away” versione di Paul Young (autore Daryl Hall)
in “Moonlight Mile” = una cosa qualsiasi di Al Green

Strana la “intro” dell’ULTIMA traccia che sarebbe stata perfetta per una PRIMA traccia !

Faithful Man
[ Truth & Soul - 2012 ]
Similar Artist: James Brown, The Meters
Rating:
1. Faithful Man
2. I Still Got It
3. You’re The Kind Of Girl
4. I’m Still Hanging On
5. Intermission
6. Wish You Were Here
7. Who Do You Love
8. Moonlight Mile
9. It’s All Over (But The Crying)
10. Walk On Through That Door

 

Articoli Correlati:

1 commento »

Ultime recensioni

The Wilderness Inside

ARMY NAVY
The Wilderness Inside

Quando esce un disco degli Army Navy c’è una sola certezza: di sicuro si…

Earth, Wind And Fire EP

CAPITAN LOVE
Earth, Wind And Fire EP

Dietro questo lavoro di Raniero Spinelli, in arte Capitan Love, “Earth, Wind and Fire”…

Electric Skulls Radio

GO KOALA
Electric Skulls Radio

Pop elettronico di garbo e che trasporta come in un altra dimensione quello suonato…

La Pulce Nell’Orecchio

MANO
La Pulce Nell’Orecchio

Caldo e “naturale” il debutto “La pulce nell’orecchio” di Marco Giorio in arte Mano,…

Wine Dark Sea

JOLIE HOLLAND
Wine Dark Sea

Se sei un musicista e fai un album capace di prendereun sacco distelline/pallini/voti di…

Herd Runners

CHERRY GHOST
Herd Runners

Non c’è dramma peggiore per una band che quello di ripetersi, eguagliarsi, addirittura migliorarsi…

The Feast Of The Broken Heart

HERCULES AND LOVE AFFAIR
The Feast Of The Broken Heart

Sempre in bilico tra la passione per i suoni del dancefloor e un innegabile…

Familiars

THE ANTLERS
Familiars

Ascolto “Familiars” su un regionale Milano – Brescia. Di fianco a me c’è una…