banner

TRIOBELISK
Path Of The Setting Suns

14 marzo 2012

TAGS: ,

Triobelisk

Chi prima d’ora avrà sentito i Triobelisk è perché ha downlodato lo shooter game per iPad tri-tri-triobelisk , sviluppato in collaborazione col game designer Erik Svedang, per cui i Triobelisk hanno realizzato la soundtrack, o perchè se ne sarà andato in giro per luoghi poco raccomandabili come il bandcamp scoprendo quel piccolo fungo allucinogeno di “Brain Traveller”, album del 2010.

Per tutti gli altri i Triobelisk si scoprono oggi col loro lavoro del 2011, “Path of the Setting Suns”, album con cui si protrae quel viaggio cerebrale inaugurato appena l’anno prima. Lo spostamento di qualche anno luce con relativo cambio di rotta ha giovato all’itinerario “astrale” (sarebbe meglio dire astratto) dei Triobelisk, i quali hanno smesso di girare a vuoto su sé stessi e si sono decisi di dare una direzione precisa alla loro musica. “Brain Traveller” infatti, se da un lato si caratterizzava per brani subito catchy, dal ritmo immediatamente riconoscibile, dall’altro peccava di disomogeneità e discontinuità. I Triobelisk hanno voluto strafare, sparando tutte le cartucce in una volta senza preoccuparsi di dare una coerenza all’intero progetto, senza nemmeno preoccuparsi di risultare naif per lo standard musicale che si erano imposti.

Con “Path of the Setting Suns” tutto ciò non sussiste. A reggere il nuovo itinerario astratto c’è un concept di ferro, basta scorrere la tracklist per rendersi conto in che mondo visionario vogliono introdurci i Triobelisk: parallelepipedi senzienti, luoghi della cosmologia maya, kit di sopravvivenza per astronauti e naturalmente giochi di ruolo a tematica fantasy. Ci sono tutti gli ingredienti per improvvisare nel vostro salotto una convention su Star Trek, con l’uomo dei fumetti simpsoniano a moderare. Ironia a parte, “Path of the Setting Suns” è un album compatto, omogeneo a differenza del proprio predecessore, volendo usare un paragone è la colonna sonora che i Daft Punk avrebbero realizzato per “Tron Legacy” se questo non fosse stato un film hollywoodiano e se loro fossero stati più in forma a prescindere. Armatevi d’ossigeno che il viaggio con i Triobelisk è lungo ma dà tante soddisfazioni.

Path Of The Setting Suns
[ Swedish Columbia - 2011 ]
Similar Artist: Com Truise, Chemical Brothers, Daft Punk Tron Legacy version
Rating:

1. Sentient Cuboids
2. Oxlahuntiku
3. Torus
4. Ark III
5. Condor
6. Jorune
7. Chariots
8. Outribes Of Lult
9. Orbital Resonance
10. And We Washed Our Weapons In The Sea

Ascolta “Oxlahuntiku”

 

Articoli Correlati:

Nessun commento »

Ultime recensioni

Petali

GIAN LUCA MONDO
Petali

Le suggestioni cominciano già dal nome “Petali”, che però non bastano da sole per…

Acoustic Dust

LEE RANALDO AND THE DUST
Acoustic Dust

Stare dietro alle carriere (ormai) separate di quella che era la complicata famiglia Sonic…

Soused

SCOTT WALKER + SUNN O)))
Soused

“Soused” è una collaborazione tra sperimentatori di razza, l’enigmatico Scott Walker (musicista con una…

Shallow

PISSED JEANS
Shallow

Alcune band gli esordi preferirebbero dimenticarli come errori di gioventù ormai superati, morti e…

Into The Wide

DELTA SPIRIT
Into The Wide

Eccoli di nuovo, i Delta Spirit. Meno allegri del solito, con un pizzico di…

L’Improbabile

BANDABARDO’
L’Improbabile

Spesso salire il carro di una major significa “riconoscimento” artistico dopo per anni di…

Listen

THE KOOKS
Listen

C’erano una volta dei ragazzini con la chitarra che giocavano a fare le rockstar,…

Another Language

THIS WILL DESTROY YOU
Another Language

A pensarci bene, per il grande disco dei This Will Destroy You bisognerà ancora…