UNPLUGGED IN MONTI: MAGGIO

 
di
22 Aprile 2012
 

UNPLUGGED IN MONTI: CONCERTI ACUSTICI E PRIVATE-SHOW NEL RIONE PIU’ ANTICO E SUGGESTIVO DI ROMA.

IndieForBunnies organizza una serie di private-show acustici, artisti affermati e giovani band dell’attuale scena indie-alternative si alterneranno sul palco del Black Market per una serie imperdibile di live rigorosamente unplugged.

E’ possibile assistere ai concerti di UNPLUGGED IN MONTI solo prenotando via mail.
Per Info scrivete a eventi@indieforbunnies.com.

Se invece vuoi essere sempre aggiornato sui concerti di UNPLUGGED IN MONTI e sulle modalità di prenotazione manda una mail a eventi@indieforbunnies.com con oggetto:

“NEWSLETTER UNPLUGGED IN MONTI”

La newsletter ti assicurerà una corsia preferenziale in particolare nel momento in cui metteremo a disposizione i pochi posti disponibili per assistere ai live.

I CONCERTI DI APRILE

DOVE:
Black Market, Via Panisperna n° 101, rione Monti, Roma.

  • TROVA IL BLACK MARKET IN MAPPA

Martedì 1 maggio BARZIN [ CAN ]

Lenta, malinconica, introspettiva, confessionale. Con queste semplici parole possiamo descrivere la musica di BARZIN.

Il canadese di origini iraniane Barzin Hosseini avvia il suo personale progetto nel 1995. Lungo il cammino la sua creatura cambia pelle, l’ avventura nata in solitario si arricchisce di collaboratori e amici. In particolare 3 musicisti entrano in pianta stabile nella band: Mike Findlay, Suzanne Hancock e Tony Dekker. Con la loro aggiunta la musica di BARZIN però non si snatura, rimane fedele alla sua estetica di tranquillità e minimalismo. Si tratta ancora di esplorare il lato tranquillo del pop.

Nel 2003, BARZIN pubblica il suo omonimo album di debutto con l’etichetta di Montreal Where Are My Records. L’anno successivo esce l’EP intitolato Songs for Hinah rilasciato dalla label francese Hinah. Il 2006 è l’anno del secondo full-length album intitolato “My Life In Rooms” pubblicato in Europa dalla Monotreme Records. La consacrazione a livello internazione giunge però soprattutto con l’ultimo disco relizzato quel “Notes To An Absent Lover”, era il 2009, del quale tutti ci siamo innamorati alla follia.

Barzin Hosseini ha saputo elaborare un suo personalissimo stile, incentrato dapprima sulla definizione di un suono lento e cadenzato, in seguito convogliato in una pacata forma cantautorale, intesa quale esclusivo mezzo di esternazione di una sensibilità malinconica. Dall’ovattato approccio ‘da cameretta’ agli arrangiamenti orchestrali, fino all’introspezione comunicativa di “Notes To An Absent Lover”, il timido percorso di un artista che sa toccare le corde del cuore… [ Raffaele Russo, OndaRock ]

Il ‘concerto’ del primo maggio quest’anno è a Rione Monti!!!
Martedì 1 maggio BARZIN sarà ospite di Unplugged In Monti per un esclusivo ed imperdibile private-show acustico

Guarda il video di “Nobody Told Me”

Martedì 8 maggio MONORAIL [ SVE ]

Mattias Oskarsson, nato a Kalmar (Svezia) classe ’76, inizia a suonare la batteria nella locale band indie-rock 12 Inches avventura che dopo sette anni di live e dischi si chiude con lo scioglimento del gruppo nel 1998.

Trasferitosi a Stoccolma Mattias intraprende un personale percorso musicale che lo porta a scoprire e apprezzare tanto le colonne sonore di film italiani quanto generi e band decisamente più estremi come gli Swans.

In questo periodo, fondamentale per la sua maturazione musicale, il ragazzo inizia a comporre e registrare il proprio materiale nel suo appartamento, arrivando alla conclusione che fosse il momento di abbandonare l’idea di essere solo parte di una band. Cresce l’esigenza di un progetto solista. Nasce MONORAIL.

I brani composti nella camera da letto di Mattias vedono la luce in “Bedroom Recordings” primo LP a firma MONORAIL.
Il disco è una emozionante raccolta di composizioni indie-pop dal forte retro-gusto cinematico che stupisce per la ricchezza dei suoni e la freschezza delle melodie.

Curatissimo e mai banale, il pop di Oskarsson volteggia leggero tra ammiccanti galanterie à-la 007, delicati tramonti e romantiche cartoline seppia, per addentrarsi poi in una sfera più oscura e inquietante, dove si susseguono trielli apocalittici, immersioni nelle profondità oceaniche, veri e propri caroselli dell’orrore… [ Alessandra Reale, OndaRock ]

MONORAIL sarà per la prima volta a Roma ospite di Unplugged In Monti, Martedì 8 maggio, per un imperdibile private-show acustico

Ascolta BEDROOM SETTINGS su Bandcamp

Lunedì 14 maggio L’ORSO [ ITA ]

L’ORSO è un paesaggio.
L’ORSO è quel paesaggio che attraversi in bicicletta quando dal paese ti dirigi verso la città.

E’ un’idea colorata e musicata da un collettivo in continuo divenire, guidato da Mattia Barro, di Ivrea, la Piccola Città delle macchine da scrivere e da Tommaso Spinelli, di Milano, la Grande Città delle periferie centrali. La formazione de L’ORSO oggi è completata da Davide Lelli (tromba, percussioni, tastiere, melodica), Gaia D’Arrigo (violino, tastiere, cori), Giulio Scarano (batteria), Christian Tonda (chitarra acustica).

Domenica 15 aprile è uscito il nuovo EP di questa piccola orchestra folk-pop “La Domenica” (Garrincha Dischi).
“La Domenica” è il terzo di una serie di mini-album pubblicati da L’ORSO, lavori studiati come sonorizzazioni per un documentario a tema unico: il percorso di un ragazzo durante la crisi economica mondiale.

L’ORSO sarà a Roma Lunedì 14 maggio per un imperdibile data acustica.

Ascolta LA DOMENICA EP su Bandcamp

Ascolta LA PROVINCIA EP su Bandcamp

Ascolta L’ADOLESCENTE EP su Bandcamp

Venerd’ 25 maggio JEREMY JAY [ USA ]

A JEREMY JAY gli attestati di stima non sono mai mancati, fin dagli esordi.

cryptic, compelling short with half-crooned, half-spoken vocals into a bed of interlocking guitars, rigid beats, and analogue synths, creating an air of mystery out of disconnected images. Con queste parole la bibbia della musica indie Pitchfork accoglieva “Airwalker” mini album con il quale il giovane cantautore californiano debuttava nel 2007.

Da quel momento JEREMY JAY infila con grande precisione e confermato talento un album all’anno: “A Place Where We Could Go” (2008), accolto dalla critica come un mix di Gene Vincent, Buddy Holly, Morrissey e Alan Vega, “Slow Dance” (2009), disco che spalanca le porte dei più grandi festival tra cui il Primavera Sound, “Splash” (2010), definito dallo stesso autore come un Pavement meets Evol-era Sonic Youth played by Siouxsie Sioux e “Dream Diary” (2011) ottima raccolta di brani indie-pop rock spesso avvicinati al miglior repertorio dei Belle & Sebastian.

La media di una pubblicazione ogni 12 mesi verrà rispettata anche in questo 2012, infatti dalla sua pagina facebook JAY ha recentemente annunciato che il nuovo “Abandoned Apartments” vedrà la luce nelle prossime settimane.

Venerdì 25 maggio, pochi giorni prima della sua apparizione al mastodontico festival PrimaveraSound 2012 di Barcellona, JEREMY JAY sara’ per la prima volta a Roma!!! Il cantautore californiano si esibirà ad Unplugged In Monti per un esclusivo ed imperdibile private-show acustico

Ascolta “In This Lonely Town ”

Link:

 

La band scozzese dei Travis ha ...

Nuovo album in arrivo per la band scozzese dei Travis  che tornano con “10 SONGS” nono album in studio, in uscita il 9 ottobre ...

Ora e’ ufficiale: Ferrara ...

Lo storico festival “Ferrara Sotto le Stelle, annuncia l’annullamento dell’edizione 2020 e racconta in numeri la straordinaria ...

L’omicidio di Floyd George. ...

Ut sementem feceris, ita metes. Le conseguenze delle nostre scelte e delle nostre azioni non sono casuali, non lo sono mai. C’è una ...

Menswe@r: l’annuncio della ...

C’è grande fermento in casa Menswe@r. Si, proprio la brit-pop band che negli anni ’90 aveva vissuto il suo momento di gloria. ...

Einsturzende Neubauten – ...

In questi giorni pieni di noia e mestizia, mi capita spesso di imbattermi nelle parole di individui più o meno esperti che provano a ...