banner

2Pigeons – Retronica

9 maggio 2012

TAGS: ,

2Pigeons

Il minestrone è un nobile piatto, troppo spesso svilito da cuochi svogliati o cuoche interessate alla linea più che alla decenza; nascono così brodaglie insignificanti, odiate dai più piccoli e temute dai mariti carnivori, oppure nefandezze inquietanti, roba da edilizia. Il minestrone è matematica, pura e per niente semplice, tutto si basa su proporzioni esatte: la giusta dose di acqua, la giusta quantità e qualità di verdure, tagliate in modo appropriato alla cottura di ognuna, la pasta da aggiungere solo se strettamente necessario (leggi fame).

2Pigeons è una band di due elementi formata da Chiara Castello alla voce e Kole Laca a tutto il resto e quando dico tutto il resto mi riferisco ad una tonnellata di resto: tastiere, sintetizzatori, kaoss pad, loop station e ovviamente la strumentazione “regolare” comprendente fiati e archi assortiti, i computer no. I due milanesi sono alla loro seconda prova ma devo ammettere di non averli mai sentiti nominare, però non devono essere sfuggiti a personaggi molto più importante e influenti di me se in questo “Retronica” alla sezione ospiti trovano spazio Pierpaolo Capovilla, Roy Paci, Enrico Gabrielli (dovrà sicuramente battere qualche record mondiale) e Giovanni Gulino.

Difficile dire che musica facciano i 2Pigeons, tendenzialmente tutta quella che va dalla disco, all’industrial, al crossover, al soul, senza dimenticare l’hip-hop, il trip-hop e la bella e immancabile deriva prog (tipo il diplomatico tra le paste nel dì di festa). Il tutto condito con un gusto per l’iconografia sovietica da guerra fredda. Nulla che non si sia già sentito  e meglio in altri dischi, a tratti davvero antipatico doversi confrontare con dinamiche ascoltate quindici anni fa, soprattutto nel lavoro di Nine Inch Nails (“The Fragile” in particolare) o Tricky o Corona. Da qualche parte ho letto il nome di Skrillex e mi trovo d’accordo perché paradigma di un modo di fare musica che prescinde totalmente dal talento e dalla necessità di comunicare, sostituiti dal comunicare la necessità di mostrarsi e dall’affastellare influenze disparate sempre vestiti in modo giusto, cioè quello più sgradevole.
I 2Pigeons sono in tour con il Teatro degli Orrori, roba per stomaci forti.

Retronica
La Fabbrica - 2012 ]
Similar Artist: Atari Teenage Riot, Corona, Nine Inch Nails
Rating:
1. Completely Lost
2. Hard Working Space
3. 9mm Parabellum
4. Reptile
5. Ikarus
6. Turtulleshe
7. Seven Steps
8. Ghost Dog
9. Teknowest
10. Satellite
11. Nervous Countdown

 

Articoli Correlati:

Nessun commento »

Ultime recensioni

The Wilderness Inside

ARMY NAVY
The Wilderness Inside

Quando esce un disco degli Army Navy c’è una sola certezza: di sicuro si…

Earth, Wind And Fire EP

CAPITAN LOVE
Earth, Wind And Fire EP

Dietro questo lavoro di Raniero Spinelli, in arte Capitan Love, “Earth, Wind and Fire”…

Electric Skulls Radio

GO KOALA
Electric Skulls Radio

Pop elettronico di garbo e che trasporta come in un altra dimensione quello suonato…

La Pulce Nell’Orecchio

MANO
La Pulce Nell’Orecchio

Caldo e “naturale” il debutto “La pulce nell’orecchio” di Marco Giorio in arte Mano,…

Wine Dark Sea

JOLIE HOLLAND
Wine Dark Sea

Se sei un musicista e fai un album capace di prendereun sacco distelline/pallini/voti di…

Herd Runners

CHERRY GHOST
Herd Runners

Non c’è dramma peggiore per una band che quello di ripetersi, eguagliarsi, addirittura migliorarsi…

The Feast Of The Broken Heart

HERCULES AND LOVE AFFAIR
The Feast Of The Broken Heart

Sempre in bilico tra la passione per i suoni del dancefloor e un innegabile…

Familiars

THE ANTLERS
Familiars

Ascolto “Familiars” su un regionale Milano – Brescia. Di fianco a me c’è una…