banner

TORO Y MOI
June 2009

18 maggio 2012

TAGS:

Toro Y Moi

Nuova pubblicazione per il prolifico Chaz Bundick, che a due anni di distanza dai fasti della bibbia chillwave “Causers Of This”, seguito a ruota dalla consacrazione di “Underneath The Pine”, raccoglie inediti e demo precedenti alla firma su Carpark che ne ha definitivamente segnato il decollo artistico. Una compilation destinata insomma ai fan più accaniti nonché ai collezionisti più meticolosi, che non si faranno scappare il set di vinili in cui è radunata la decina di pezzi proposti.

Stringendo il discorso sulla musica, si consiglia “June 2009” più per venire a conoscenza di come sia venuto fuori l’universo Toro Y Moi che per la stessa piacevolezza del suo ascolto: in meno di mezz’ora di musica veniamo a conoscenza delle influenze, delle aspirazioni, dei piaceri proibiti di un ventenne come tanti alle prese con le prime registrazioni, il tutto filtrato del feticistico piacere della preveggenza di ciò che accadrà negli anni a venire. Il paragone con quanto realizzato è automatico e un po’ meraviglia come la componente chill sia in fondo irrisoria; a dominare l’ascolto, in ovvia compagnia della vena più lo-fi del progetto, è l’uso di chitarrine trasognanti, sorta di presagio dell’oniricità sintentica a venire, a volte perfettamente indirizzate nella via successivamente intrapresa (“Dead Pontoon”, “Warm Frames”), altre distanti anni luce, come nelle divagazioni darkwaveggianti di “Sad Sams” o nel post-punk un po’ Pavement di “Ektelon”. Ma il passo dagli album a venire non è poi così lungo, ed eccoci davanti a un garage dreamy un po’ incerto (“Best Around”, “Girl Problems”) e ai primi capricci elettronici di un’embrionale “Talamak”.

Sconsigliata a chi stia dando un primo approccio al giovane artista statunitense, la compilation non può che essere apprezzata dagli aficionados di lunga data nell’attesa di un nuovo capitolo discografico.

June 2009
[ Carpark - 2012 ]
Similar Artist: Neon Indian, Washed Out, Twin Shadow
Rating:
1. Best Around
2. Take the L to Leave
3. Girl Problems
4. Dead Pontoon
5. Ektelon
6. Drive South
7. Sad Sams
8. Talamak
9. Warm Frames
10. New Loved Ones

Ascolta “Talamak”

 

Articoli Correlati:

Nessun commento »

Ultime recensioni

Burn Your Fire For No Witness

ANGEL OLSEN
Burn Your Fire For No Witness

Dopo “Half way home”, il primo album quasi interamente acustico, come è “normale” che…

Blank Project

NENEH CHERRY
Blank Project

Neneh Cherry è sempre stata una fuoriclasse. Dai tempi di “Buffalo Stance”, quando incinta…

The Golden Age Of Glitter

SWEET APPLE
The Golden Age Of Glitter

“Hello It’s Me / Do You Remember” cantavano gli Sweet Apple in “Do You…

Singles

FUTURE ISLANDS
Singles

Giunti al quarto disco studio, i Future Islands, band americana di Baltimora, legittimano il…

Present Tense

WILD BEASTS
Present Tense

Sono sempre stato attratto da quei periodi che vanno dall’accadimento di un guaio –…

Voices In A Rented Room

NEW BURNS
Voices In A Rented Room

Non pago delle le tirate rock con i Comets On Fire e perso nelle…

Earthbeat

BE FOREST
Earthbeat

Ambientazione: Pesaro, Italian east-coast.
Campo lungo. Il mare in inverno. Una distesa plumbea, sconfinata…

Future’s Void

EMA
Future’s Void

Fuori dalle città disperse nel nulla – quei punti luminosi in mezzo a zone…