PAUL MCCARTNEY
New

[ Virgin – 2013 ]
6.5
 
Genere: pop-rock
 
20 Gennaio 2014
 

Ci sono individui che nella storia della musica hanno fatto della creatività il baricentro della propria esistenza. Prendiamo ad esempio il baronetto Paul McCartney, 71 anni, 50 anni di carriera, che gode ancora dell’arguzia della propria ispirazione componendo con lo spirito di un ragazzino.

La creatività del suo pensiero e della sua musica è il mezzo per vivere. Ma qual’ è il fine ? Il fine primario e dichiarato di tutta la sua carriera musicale è la buona musica, niente di più e niente di meno. Paul McCartney ha musicato le nostre vite e la nostre vite ringraziano compiaciute. La creatività è allora donatrice, ancora una volta, di un disco solare, fresco, energico, sorprendente ed è targato talento. .

In” New “ ci sono canzoni ed arrangiamenti semplici, essenziali, con la cura e il gusto di chi scrive hit da tutta la vita. Siamo di fronte al miglior album solista di Paul negli ultimi due decenni. Lo si capisce dall’iniziale “Save us”,canzone raggiante di esplosiva solarità. E se “Hosanna” ed “Alligator” sono figlie dei Beatles più evoluti, quelli dell’era “Sgt. Peppers” o del “White Album”,
“Early Days” è una tipica ballata, deliziosa, con una bella progressione di accordi. Un gioiello tra i migliori pezzi del 2013. “Road” è una canzone intensa e colpisce l’ evoluzione in crescendo mentre la title track è un tributo ai fab four che McCartney compie in maniera elegante ed ispirata.

Che il baronetto ne sia cosciente o meno, il disco è talmente azzeccato che le reazioni della critica sono state piuttosto positive. Il pubblico lo ha accettato immediatamente grazie anche alla molteplicità di un sound mai polveroso. Di fatto “New” “ riconduce “ alla ribalta un’artista simbolo per infinite generazioni disegnando un nuovo orizzonte, una nuova prospettiva che sembra non avere mai fine.

Tracklist
1. Save Us
2. Alligator
3. On My Way To Work
4. Queenie Eye
5. Early Days
6. New
7. Appreciate
8. Everybody Out There
9. Hosanna
10. I Can Bet
11. Looking at Her
12. Road
 
 

Marco Castello – Contenta tu

C’è voluto un po’ di tempo per ascoltare l’esordio di Marco Castello, “Contenta tu”, e ora le cose iniziano a farsi interessanti ...

Django Django – Glowing In ...

I negativi di vecchie foto sono tesori inestimabili, memorie di un tempo che non può più tornare. “Glowing In The Dark” soffia via la ...

Lucero – When You Find Me

La perdita, lo smarrimento, pistoni roventi e fughe palpitanti. Giovani eroine e vite ai margini. Fiabe gotiche intinte nel bourbon. E ...

God Is An Astronaut – Ghost ...

Le vette e le depressioni dei mari lunari, la vista di quel pianeta verde ed azzurro, che sembra quasi essere a portata di mano, le nubi ...

The Staves – Good Woman

A quasi sei anni di distanza dal loro sophomore, “If I Was”, le Staves sono tornate con un nuovo atteso LP: le sorelle di Watford hanno ...