TRISTE© FOR BUNNIES #1

 
di
17 Marzo 2014
 

Eccoci finalmente arrivati al primo vero episodio di TRISTE© for BUNNIES dopo il bellissimo pilota del mese scorso. Giusto per rinfrescarvi la memoria, in questa rubrica faremo una panoramica degli artisti emergenti che più di tutti ci hanno conquistato negli ultimi 30 giorni. Per i meno scaltri – si, pensiamo anche a voi – è una rubrica a scadenza mensile.

Una selezione TRISTE© per ricordarvi come sempre il nostro motto: don’t be sad, be TRISTE©.

CHELSEA-BRIDGE

  • Facebook

Chelsea-Bridge è una cantante folk neozelandese dalla voce incantevole. Il suo primo EP autoprodotto “A Series Of Firsts”, svela cinque brani eccezionali, dall’arrangiamento minimalista ma dalle armonie sofisticate.

Un talento luminosissimo che viene messo in risalto nella splendida “Shame on Me”.


DANA

  • Bandcamp
  • Facebook

Noi adoriamo il folk, soprattutto quando a suonarlo è, ad esempio, l’amorevole Dana Foote con la sua “voce delicata e calda che arriva dritta al cuore”. Una cinquina di brani ben prodotti e coinvolgente che ci fanno rafforzare il nostro amore verso il whisky ed i tramonti.

Niente è TRISTE© quanto un bel sunset. Portate pazienza.


ELEPHANT

  • Facebook
  • Website

Diamo il benvenuto ad Amelia Rivas e Christian Pinchbeck, un duo londinese dream-pop che si presenta con un biglietto da visita interessantissimo: “Elusive Youth”.

Il singolo dal sapore un po’ retró che prepara la strada al loro album in uscita a fine Aprile. Speriamo non perdano il loro piacevole “touch” sulla lunga distanza.


WATERSTRIDER

  • Bandcamp
  • Facebook

Una band che non si puó certamente dire alle prime armi visti i due EP giá all’attivo. Ma è grazie ad una recente cover dei Little Dragon che hanno fatto il passo nella direzione giusta.

Il loro sound richiama band statunitensi importanti come Vampire Weekend e Local Natives ed il loro ultimo singolo “Redwood” ci fa sperare molto bene per il futuro.


MT.ROYAL

“Missing Reward” è il pezzo più incredibile che abbia ascoltato nel 2014. Sono parole di #TristeLondra, capobranco degli entusiasti.

Il sound raffinato, dai ritmi “incalzanti” è super-addictive e si sposa magnificamente con il cantato e le liriche di Katrina. Una band che rimarrà sconosciuta ancora per poco.


Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

Oggi “Thriller” di Michael ...

Quarant’anni dall’uscita di “Thriller”. Che dire? Su questo disco si è scritto di tutto e di più dal 1982 a oggi. C’è forse ...

Any Given Friday – Ogni ...

È di nuovo venerdì e seguendo la traiettoria del volo di un moscone – dal ronzio più emozionante di tante cose sentite ultimamente ...

Oggi “Left of the ...

Venticinque anni fa con il suo album d’esordio irrompeva nella scena musicale, bucando gli schermi di mezzo mondo, la dolce cantante ...

Oggi “All Saints” delle ...

Nei tanto celebrati anni novanta, oltre alle ultime scene musicali decisamente rilevanti  (basti pensare al grunge, al britpop o al ...

Libri: Un Glorioso Fallimento. ...

“Più mi guardavo intorno e piu vedevo collegamenti con la Factory Records, ovunque. E poi l’illuminazione.” Più o meno così è ...

Recent Comments