TRISTE© FOR BUNNIES #3

 
di
14 Luglio 2014
 

Eccoci ad un nuovo appuntamento con TRISTE© for Bunnies, la nostra rassegna di band tutte da scoprire. Per il caldo, per le lunghe serate estive o per qualsiasi altro motivo pensiate sia il più adeguato.

DINERS

  • Facebook

Usare la parola “surf” vicino ad “Arizona” potrebbe essere quantomeno fuori luogo. Non in questo caso, perchè dal deserto arrivano i Diners e il loro indie-pop di stampo lo-fi che sembra essere più adatto alle spiagge californiane che allo stato del Grand Canion.

“Always Room” è il loro nuovo disco, perfetto per l’estate che avanza.


TROPIC OF YOUTH

Da Sheffield arrivano i Tropic of Youth con il loro EP “Sun City”. Pezzi che arrivano dritti alla testa già dal primo ascolto e che muovono dai riferimenti dell’indie anni ’90 sino alle più recenti produzioni d’oltre manica.

La quasi impronunciabile “Poa Kichizi Kama Ndizi” (che in Swahili vuol dire, più o meno, “cool like banana”) è forse il pezzo che meglio rapprensenta la piacevolissima musica di questa band


LES CRAZY COCONUTS

Indie-Rock, forti influenze elettroniche, ritmiche incalzanti e….una ballerina di tip-tap! Questo è quello che ci propongono i portoghesi (dalla sempre più sorprendente Leira) Les Crazy Coconuts.

Un trio composto da chitarra/tastiere, batteria e il “sapateado” di Adriana Jaulino, per un mix che nonostante possa sembrare azzardato riesce a dar vita ad una produzione estremamente interessante


FLOWER FACE

  • Soundcloud

Dal Canada una giovanissima musicista che ci regala un disco (“homesick”) fatto di semplicità e delicatezza. E di 10 bellissime chicche di indie-pop acustico.

Vena cantautoriale, atmosfere eteree e dreamy, momenti cupi che si alternano a piccole filastrocche agrodolci: tutto questo è Flower Face, che mostra di avere le qualità per far parlare ancora a lungo di sé.


DANNY SHAW

Ancora in attesa di veder uscire il primo EP, Danny Shaw si presenta con il suo indie-folk un po’ scarno ma capace di arrivare dritto all’ascoltatore grazie anche ad un marcato gusto per la melodia. “Cup Of You” è il pezzo che più ci ha colpito e che ci ha fatto ricordare i piatti di scouse che ci siamo mangiati nella sua Liverpool.


 

Quando musica e malattia vanno a ...

La musica e la malattia. Un legame che non funziona solo come “medicina”, perché sulle proprietà curative e lenitive della ...

TRACK: Jah Wobble feat. Mark ...

Mark Stewart (The Pop Group) e il carismatico Jah Wobble, bassista dei PIL,  hanno inciso un brano che potrebbe essere l’inizio di ...

I Matinée anticipano il loro nuovo ...

“Summer Sun” è primo brano estratto da “Event Horizon”, il nuovo disco dei Matinée, in uscita il 27 marzo 2020 per Neon Tetra ...

EP: Cheerbleederz – Lobotany

A meno di due anni e mezzo dall’uscita del primo EP, “Faceplant”, dopo una manciata di nuovi singoli, è arrivato questo weekend, via ...

VIDEO: Pabst – Ibuprofen

Un album, un EP e una manciata di singoli: questo è ciò che fino a oggi hanno pubblicato i berlinesi Pabst. La band indie-punk tedesca, ...