TRISTE© FOR BUNNIES #4

 
di
30 Settembre 2014
 

Passata l’estate (passata?) eccoci con un nuovo resoconto delle ultime scoperte targate TRISTE©: per resistere all’afa e al ritorno alla routine, godetevi un po’ di buona musica.
TRISTE© for Bunnies, episodio 4.

NICOL HAWKINS

  • Bandcamp

Di questa artista californiana non ci abbiamo molte notizie. Ci è bastato però l’ascolto del suo primo EP per innamorarci di lei e del suo pop lo-fi dai richiami folk e vagamente “dreamy”.

Approccio DIY ed ottime qualità compositive e melodiche sono le note principali di questo EP. Lasciatevi cullare dalle note di 120 beats per minute, non ve ne pentirete.

“Always Room” è il loro nuovo disco, perfetto per l’estate che avanza.


ALLISON CRUTCHFIELD

  • Facebook

La frontmant degli Swearin’, nonché sorella di Katie aka Waxahtchee, esce con un interessante EP solista. “Lean In To It” mescola con buoni risultati lo-fi, pop e l’approccio post-punk tipico dell’intera famiglia Crutchfield. Mostrando un ottimo gusto per la melodia (e per le influenze “electro”) Allison mostra di saperci fare anche da sola. Due pezzi come “Lupe” e “You” sono a rischio brividi.


SEQUOYAH TIGER

  • Facebook
  • Dall’Italia (Verona) un progetto veramente interessante: indietronica DIY dai loop ipnotici che non disdegna di avvicinarsi al pop più “sporco” e lo-fi. Se ascoltando i pochi pezzi presenti in rete a nome Sequoyah Tiger ci saltano in mente nomi come Vadoinmessico, A Sunny Day In Glasgow e Death In Plains, sicuramente c’è tanta carne al fuoco dietro questo progetto.

    Condita da una buona dose di ironia.


    MARIE COLLINS

    La Scozia oltre essere famosa per il suo buonissimo whisky sa farsi valere anche sul piano dell’indie-pop. Da Peisley (Glasgow) eccovi le 5 canzoni che compongono l’EP di Marie Collins.

    Tra estate ed autunno, tra pop e folk, questo EP è perfetto per accompagnarci nel cambio di stagione (se mai arriverà).


    ALLIE SMITH

    “Tecnicamente” siamo dentro l’autunno. Se però ancora avete in testa il mare e il sole, l’ukulele di Allie Smith vi ravviverà i ricordi. Dalle spiagge dei caraibi (St. Vincent and The Granadines), ma proveniente da Columbus, Ohio, l’artista americana (e la sua famiglia di musicisti) mette insieme l’indie-folk dai tratti marcatamente country delle proprie origini con le atmosfere estive evocate dal famoso strumento hawaiano.

    Un disco piacevolissimo, capace di attraversare diversi mood, ma sempre sotto il segno della melodia.


    Got Something To Say:

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

     

    “CPR14” e’ il ...

    A poche settimane dalla release del primo singolo “Nubifragio” ecco “CPR14”, ultimo estratto da “Quanto”, il ...

    Damien Rice live in Italia per due ...

    Torna in Italia Damien Rice con due show a teatro: il 29 marzo 2023 a Milano al Teatro dal Verme e a Udine il 31 marzo 2023 al Teatro Nuovo ...

    Cure: ascolta la ristampa di ...

    I Cure pubblicano oggi la ristampa che celebra i 30 anni di “Wish” album uscito nel 1992. Questa ricca edizione deluxe contiene ...

    Any Given Friday – Ogni ...

    È di nuovo venerdì e seguendo la traiettoria del volo di un moscone – dal ronzio più emozionante di tante cose sentite ultimamente ...

    Muse: c’è Elisa nelle nuova ...

    La collaborazione annunciata ieri dai profili social dell’artista italiana diventa oggi realtà: Elisa è presente con un featuring ...

    Recent Comments