TRISTE© FOR BUNNIES #6

 
Tags:
di
5 Maggio 2015
 

E’ arrivata finalmente la primavera e con lei tornano anche i nostri consigli musicali. In questa nuova edizione di TRISTE© for Bunnies recuperiamo un po’ di scoperte fatte nel recente passato, così che possiate accompagnare il risveglio della natura, e il vostro, con l’adeguata colonna sonora.

AISHA BADRU

Aisha Badru

Aisha Badru

Con questa cantautrice newyorkese è stato amore a prima vista, o meglio al primo ascolto. Delicatezza, dolcezza e grandi abilità sia da autrice che da musicista sono concentrate nel suo EP intitolato “Vacancy”, che vi invitiamo ad ascoltare tutto d’un fiato.

Non perdete d’occhio questa giovane artista….potrebbero esserci interessanti novità…

LEGGI LA RECENSIONE SU TRISTE©

ROBYN SHERWELL

Robyn Sherwell

Robyn Sherwell

Direttamente dalle Channel Islands tra Francia ed Inghilterra, Robyn Sherwell si presenta con la sua voce ottima e sensuale accompagnata sia da ritmi incalzanti (come in “Islander”, il pezzo che ce l’ha fatta scoprire e che da anche nome al suo interessante EP) che da atmosfere più rarefatte.

LEGGI LA RECENSIONE SU TRISTE©

ADAM RECORD

Adam record

Adam Record

Sia con la chitarra che con la matita Adam Record mostra di saperci fare. Illustratore e musicista, questo artista dello Utah fa della delicatezza il proprio tratto caratterizzante.

Con la chitarra in mano, ci ha colpito con le sue melodie indie-folk che trovano ottima vetrina nel suo ultimo lavoro, “Demos”.

LEGGI LA RECENSIONE SU TRISTE©

CUB & WOLF

Cub & Wolf

Cub & Wolf

La Svezia è una terra che amiamo moltissimo. Così come il folk è sempre presente nelle nostre proposte.

Eccovi quindi del buon folk dalla Svezia che ci permette di unire due nostre passioni. Mattias Larsson e Linus Lindvall formano i Cub & Wolf che nel loro self-titled debut mettono insieme un eterogeneo mix di interessanti composizioni.

LEGGI LA RECENSIONE SU TRISTE©

OLD WAVE

Old Wave

Old Wave

Melodie scanzonate ed atmosfere indie-pop da Portland, Oregon. Questa è la proposta del self-titled debut degli Old Wave che si dal primo ascolto sono riusciti ad entrarci in testa con i loro pezzi estremamente catchy.

Sia che si tratti delle bellissime “Indian Summer” ed “Indigo”, che di “The Way I Feel Inside” (cover degli Zombies), la band americana mostra di meritarsi tutto il nostro interesse anche nel prossimo futuro.

LEGGI LA RECENSIONE SU TRISTE©

PALISADES

Palisades

Palisades

Nella lista delle terre che amiamo, sicuramente nelle top 3 si inserisce il Canada. E proprio dalla penisola di Avalon (consigliamo l’apertura di Google Maps) arrivano Louis House, Ryan Collins e Emma Clark che insieme formano i Palisades. Il loro secondo album, dal “fantasioso” titolo II, ce li ha fatti scoprire con le loro melodie delicate.

Un disco perfetto per accompagnare i vostri momenti di relax. O semplicemente per ascoltare dell’ottima musica.

LEGGI LA RECENSIONE SU TRISTE©

 

Oggi “Standing on the ...

Il 12 agosto del 1996 gli Oasis sono “semplicemente” il gruppo più famoso del mondo, il più ascoltato, il più chiacchierato. ...

Oggi “To Bring You My ...

Ricordo benissimo la prima volta che sentii la cassettina (e sì, erano decisamente altri tempi!) di “To Bring You My Love” ...

Oggi “Moondance” di Van ...

Primi anni novanta, superata da poco la soglia dei miei vent’anni, inizio a scandagliare ed acquistare, aborrendo i greatest hits, ...

Oggi “Hey Jude” dei Beatles ...

Nel ’70 i Beatles avevano un nuovo manager, Allen Klein, il quale, nonostante “Abbey Road” fosse stato pubblicato da pochi ...

Superdownhome: il diario di viaggio ...

I Superdownhome sono un duo bresciano formato da Beppe Facchetti ed Enrico Sauda. Le basi del loro sound sono da ricercare nella tradizione ...