L’ATTIMO 22 GIUGNO 2015

 
29 giugno 2015
 

01. Il Nostro Singolo della Settimana: Mallee Songs – Water
02. Finnmark! – Losing My Style
03. The Treasure Of Mexico – Tiny Lies
04. Ducktails – Surreal Exposure
05. Yo La Tengo – Automatic Doom
06. Sweet Baboo – Got To Hang On To You
07. Raleigh Long – Love Kills All Fear
08. Tobias Jesso Jr. – Without You (Alternate)
09. Mercury Rev – The Queen Of Swans
Oldies, But Goldies: Lloyd Cole And The Commotions – Rattlesnakes
10. Lloyd Cole And The Commotions – Rattlesnakes
11. Lloyd Cole And The Commotions – Forest Fire
12. Lloyd Cole And The Commotions – Are You Ready To Be Heartbroken?
13. Susan James – Hey Julianne
14. Sarah Cracknell – In The Dark
15. Flo Morrissey – Show Me
16. Siv Jakobsen – Buried In Treasures
17. Johanna Warren – Noise
18. Rachel Sermanni – Ferryman
19. Ditte Elly – I Am Only (What You Make Me)
20. Anne Garner – Wednsday’s Child
21. Hior Chronik – When the Night Comes
22. Condrad Clipper – Lake Kinesis
23. Il Nostro Bacio della Buonanotte: Eluvium – Radio Ballet

IL SINGOLO DELLA SETTIMANAMallee Songs – Water:

mallee songs

Mallee Songs

Mallee Songs è stato, per molto tempo, il moniker che l’australiano Michael Skinner ha utilizzato per i suoi esperimenti su quattro tracce e negli occasionali spettacoli dal vivo. Il primo album di questo progetto, “Gum Creek and Other Songs”, era una sorta di viaggio inebriante dalla periferia della città verso qualche parte boscosa e selvaggia, tra pop nebuloso, canzoni prive di schemi e semplice folk. Ma, tra il 2011 e il 2013, Skinner ha scritto le canzoni che compongono il secondo lavoro, “Natural Times” e i Mallee Songs sono, nel processo, diventati una vera e propria band. Il risultato è agile e fresco, una collezione profondamente sentita di canzoni piene di chitarre jangly, di beach pop, di folk uggioso e dream pop, nelle quali la disarmante voce di Skinner emerge dalla foschia dei riverberi che l’accompagnava nelle prime registrazioni.
Ma, soprattutto, in questo album, e in “Water”, la splendida canzone che abbiamo scelto come nostro singolo della settimana, insieme alle influenze della band che spaziano dai Pavement a Bonnie ‘Prince’ Billy, si respira l’Australia, quella della natura affascinate e violenta, dei grandi spazi e delle metropoli. L’Australia dei Go Betweens, dei Triffids, dei Church! Può bastare?

L’Attimo Fuggente è una trasmissione radiofonica in diretta, condotta da Francesco Amoroso e Raffaello Russo, che va in onda ogni lunedì, dalle 21:00 alle 23:00 su Radio Città Aperta (88.900 MHz a Roma e nel Lazio) e in streaming (http://radiocittaperta.it/onair). Da oltre quattro anni, attraverso la radio e la propria pagina Facebook, grazie a rubriche, piccoli speciali e monografie in pillole, tantissime anteprime e novità, ma anche recuperi dal passato prossimo e remoto, coinvolgenti live acustici in studio, L’Attimo Fuggente tenta di dare assoluto ed esclusivo risalto alle emozioni nella musica. Le mode, i generi, il successo, vanno e vengono, ma le emozioni che la musica riesce a regalare rimangono per sempre.

Parafrasando il protagonista dell’omonimo film degli anni novanta: Non ascoltiamo e suoniamo musica perché è carino: noi ascoltiamo e suoniamo musica perché siamo membri della razza umana; e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento; ma la musica, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita.

 

Oggi “Purple Rain” di Prince ...

“Purple Rain” è un film davvero fantastico. È uno di quei piccoli piaceri proibiti ai quali è impossibile resistere, come i vecchi ...

Oggi l’album di debutto dei ...

Nonostante il mitico batterista (e poi produttore di tante altre band) John McEntire abbia storicamente rifiutato quest’etichetta, se ...

The Weekender: ascolta gli album ...

Da qualche anno ormai il venerdì è il giorno della settimana consacrato alle uscite discografica. Quale migliore modo allora per ...

Oggi “Riot on an Empty ...

Ci sono album che, come altre forme d’arte esposte all’incedere del tempo, acquisiscono un valore diverso a seconda del momento ...

Oggi “Surrender” dei ...

Un primo album per presentarsi (“Exit Planet Dust”, 1995), un secondo per affermarsi (“Dig Your Own Hole, 1997), un terzo ...