L’ATTIMO FUGGENTE 7 SETTEMBRE 2015

 
18 settembre 2015
 

01. Il Nostro Singolo della Settimana: The Leaf Library – Rings Of Saturn
02. Lanterns On The Lake – Faultlines
03. Alma – The Great Escape
04. Helen – Right Outside
05. Soda Shop – Fool’s Paradise
06. Copywrite – Moon Song
07. Mouth 4 Rusty – Women and Children and Men
08. Adam Hayes – Uncertain Times
09. Jacob Golden – Wild Faye
10. Jens Herman Ruge – Myself From Up Here
11. Noah Gundersen – Silver Bracelet
12. Widowspeak – Coke Bottle Green
13. Cape Snow – One More Time
14. Elizabeth Wynn – Don’t Know How
15. Weyes Blood – Cardamom
16. Emilia Glaser – In The Trees
17. Sea Lion – Desolate Star
18. Annie Ellicott – Goddess Androgyny
19. Briana Marela – All Around Us
20. Georg Holm, Orri Páll Dýrason, Hilmar Örn Hilmarsson, Kjartan Holm – TKO
21. Jóhann Jóhannsson – Desert Music
22. Il Nostro Bacio della Buonanotte: Iskra String Quartet – Melodia (I)

IL SINGOLO DELLA SETTIMANAThe Leaf Library – Rings Of Saturn:

the leaf library

The Leaf Library

Un lungo percorso ha portato alla definizione di line-up e stilistica di The Leaf Library, quintetto londinese guidato dal chitarrista e songwriter Matt Ashton (qualcuno lo ricorderà forse nei Saloon, agli inizi degli anni Duemila). Dopo quasi dieci anni costellati da appena una manciata di singoli, la band si appresta al suo debutto ufficiale sulla lunga distanza, espandendo in maniera significativa la propria miscela di chitarre riverberate e tastiere che finora l’avevano collocata a metà strada tra Stereolab ed Electrelane.
Merito anche di una lunga schiera di collaboratori, che comprende Steven James Adams (già insieme ad Ashton nei Singing Adams), Rob Smoughton degli Hot Chip, Alison Cotton e Mark Nicholas di The Left Outsides e Alasdair MacLean dei Clientele.
Si tratta di premesse tali da suscitare grande curiosità in vista della pubblicazione del disco, intitolato “Daylight Versions”, la cui uscita è prevista per il prossimo 30 ottobre sull’etichetta WIAIWYA (Stanley Brinks, Darren Hayman). Le aspettative non possono che essere alimentate dal primo brano estratto, “Rings Of Saturn”, saggio di retro-futurismo pop completato da arrangiamenti d’archi, che per meno di cinque minuti trasporta davvero in una dimensione morbidamente visionaria.

L’Attimo Fuggente è una trasmissione radiofonica in diretta, condotta da Francesco Amoroso e Raffaello Russo, che va in onda ogni lunedì, dalle 21:00 alle 23:00 su Radio Città Aperta (88.900 MHz a Roma e nel Lazio) e in streaming (http://radiocittaperta.it/onair). Da oltre quattro anni, attraverso la radio e la propria pagina Facebook, grazie a rubriche, piccoli speciali e monografie in pillole, tantissime anteprime e novità, ma anche recuperi dal passato prossimo e remoto, coinvolgenti live acustici in studio, L’Attimo Fuggente tenta di dare assoluto ed esclusivo risalto alle emozioni nella musica. Le mode, i generi, il successo, vanno e vengono, ma le emozioni che la musica riesce a regalare rimangono per sempre.

Parafrasando il protagonista dell’omonimo film degli anni novanta: Non ascoltiamo e suoniamo musica perché è carino: noi ascoltiamo e suoniamo musica perché siamo membri della razza umana; e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento; ma la musica, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita.

 

Oggi “Funeral” degli ...

Era il 2004 quando gli Arcade Fire si presentarono sulla scena con “Funeral”. Con una forza emozionale intrinseca che dire ...

Oggi “Kasabian” dei ...

Inghilterra, 2004. Sulla scena del rock si stagliano quattro giovani musicisti carismatici ed energici. Si chiamano Kasabian e sembrano ...

Oggi “There’s Nothing ...

Avevo bisogno di correre a perdifiato. Una corsa senza senso, veloce, rabbiosa. Ne avevo bisogno, era un pensiero incessante: volevo sentire ...

Oggi “The Contino ...

Richard Fearless e Tim Holmes erano due mestieranti della musica, conoscevano bene la materia, avevano passione, gusto, e conoscevano le ...

Oggi “Andate Tutti ...

Dieci anni fa gli Zen Circus hanno goliardicamente mandato tutti a quel paese. Potevano permetterselo dopo la lunga gavetta passata tra ...