LOW
Ones And Sixes

[ Sub Pop - 2015 ]
7.5
 
Genere: slowcore
Tags:
 
21 Settembre 2015
 

I Low anticipano metaforicamente l’autunno, quello vero in cui la natura si rinnova e si cambia d’abito rinunciando ai colori forti preferendo un’eleganza notturna e le scale di grigio. Incurante delle code d’estate e degli ultimi scampoli di aria bagnata che si affaccia alle nostre finestre, la band di Duluth procede lentamente sulla strada tracciata dagli ultimi dischi. Più che una sorpresa è un gradito ritorno a certe buone consuetudini, un po’ come un buon amico che ti viene a trovare ad intervalli regolari. Si tracciano traiettorie sinuose che catturano l’attenzione grazie ad alcune variazioni di tonalità che giovano particolarmente a questo tipo di soluzioni.

Discretamente lontani dallo slowcore tout-court degli esordi ma anche dalle aperture pop di “The Great Destroyer”, “Ones & Sixes” scalda il cuore quanto basta senza struggimenti di sorta. Un disco che diventa un ottimo compagno di viaggio, capace di emozionare e rassicurare al tempo stesso, dei cui benefici non ci si accorge immediatamente ma li si avverte appena l’ultima nota è svanita nell’aria. Una prova solida di una band arrivata all’undicesimo album di studio senza compiere grossi passi falsi, che riesce ancora a toccare certe corde dell’ascoltatore pur senza grosse variazioni sulle traiettorie di sempre. Quelle belle certezze di mezza stagione che aiutano ad affrontare meglio il ritorno alla routine quotidiana, che riscaldano e illuminano con parsimonia le malinconie sopite di sempre. Una sinfonia agrodolce di cui si ha bisogno ad intervalli regolari.

Tracklist
1. Gentle
2. No Comprende
3. Spanish Translation
4. Congregation
5.No End
6. Into You
7. What Part of Me
8. The Innocents
9. Kid in the Corner
10. Lies
11. Landslide
12. DJ
 
 

The Smile – A Light for ...

Evidentemente la prima cosa che i fan vorranno sapere e se si tratti o meno di un nuovo disco dei Radiohead. Domanda più che legittima, se ...

Kendrick Lamar – Mr.Morale ...

E alla fine il migliore è tornato. Dopo cinque anni di inattività dal leggendario “DAMN.”, Kendrick Lamar è tornato con il ...

Arcade Fire – We

Quando gli Arcade Fire hanno annunciato il nuovo album per il 2022 il mio primo pensiero è stato che per la band fosse arrivato il momento ...

Nicolas Zullo – Credendoti ...

Esordio d’autore quello di Nicolas Zullo che, sotto la vigile guida di Alessandro Fiori impegnato a cori, sintetizzatori e violini, dà ...

Rhabdomantic Orchestra – ...

L’anima di André Breton aleggia libera e vivace tra le note di “Almagre” secondo disco del collettivo Rhabdomantic Orchestra guidato ...