STEREOPHONICS
Keep The Village Alive

[ Stylus - 2015 ]
5
 
Genere: Rock, Alternative Rock, Indie Rock
 
2 Novembre 2015
 

“Keep the Village Alive” è il nono lavoro degli Stereophonics, gruppo rock gallese estremamente prolifico, tanto da far uscire un album ogni due anni circa. Un gruppo che ha cambiato spesso i suoi componenti, con l’eccezione fatta per Kelly Jones e Richard Jones, ma mantenendo inalterati, anche troppo, stile, musicalità, approccio. Insomma, un gruppo che in quasi venti anni di attività è sempre restato uguale a se stesso, senza mai evolvere, rinnovare, sperimentare .

“Keep the Village Alive” suona vecchio, a tratti in maniera insopportabile. Un enorme difetto per un gruppo che sembra aver scelto di ripercorrere sempre, costantemente, la strada sicura e lineare che nei passati anni hanno portato spesso grande successo, soprattutto di pubblico. Eppure, ad ascoltare con attenzione quest’album si nota la mancanza di forma, struttura, senso dell’intero lavoro.

Un album che parte malissimo, con i primi tre/quattro pezzi davvero mediocri, per poi risollevarsi nel mezzo, con alcuni pezzi decisamente interessanti come “Song for the Summer” e soprattutto “Fight or Flight” (seguiti però dalla tremenda “Hero”), per poi chiudere come aveva cominciato, con pezzi piuttosto scialbi e privi di personalità.

Purtroppo nessuna canzone raggiunge minimamente l’intensità di vecchi pezzi quali “Mr. Writer”, “Dakota” o “Maybe Tomorrow”, e l’album, nonostante qualche base azzeccata e la splendida voce onnipresente di Kelly Jones, si lascia ascoltare in maniera del tutto disattenta, senza particolari aberrazioni ma anche senza nessun vero picco che possa rendere questo “Keep the Village Alive” meritevole di attenzione, soprattutto per chi gli Stereophonics non li ha mai precedentemente ascoltati.

Tracklist
1. C'est la Vie
2. White Lies
3. Sing Little Sister
4. I Wanna Get Lost With You
5. Song for the Summer
6. Fight or Flight
7. My Hero
8. Sunny
9. Into the World
10. Mr and Mrs Smith
 
 

Desert Sessions – Vols. 11 ...

Sedici anni dopo gli ultimi segnali di vita, si riaprono i cancelli del Rancho de la Luna. Le Desert Sessions sono ripartite, nonostante ...

Comet Gain – Fireraisers ...

Formatisi agli inizi degli anni 90 e con molte line up che si sono succedute negli anni a venire, i Comet Gain di David Feck tornano dopo ...

Pieralberto Valli – Numen

Pieralberto Valli, Pav, torna a far ascoltare nuovi, particolarissimi, brani musicali nel suo ultimo disco dal titolo “Numen”. Numen è ...

Marianne Mirage – Vite ...

Una riccia fuori dalle righe e unconventional, è così che ci piace definire Marianne Mirage nome d’arte di tutto rispetto attorno cui ...

The Menzingers – Hello Exile

È possibile realizzare un album vivace, intenso e pieno di belle melodie senza mettere in mostra uno straccio di idea originale? Stando ai ...