KATHRYN JOSEPH
Bones You Have Thrown Me And Blood I’ve Spilled

[ Hits the fan - 2015 ]
6.5
 
Genere: Chamber folk
 
2 Febbraio 2016
 

La Scozia della cantautrice Kathryn Joseph è una bruma oscurale, una fitta nebbia che sale e sale fino allo spirito notturno, una soda patina di melanconia che l’artista di Glasgow adopera per dipingere il suo esordio, “Bones you have throw me and blood I’ve spilled”, dieci tracce ocra che non nascondono minimamente uno stato d’animo triste, a tu per tu con una esistenzialità alla Robin Bacior.

Dieci brani di tormentato (nel senso sublime) chamber-folk, specchi rotti e anime in pena che si susseguono al ritmo del tempo, pianoforti, voci, atmosfere invernali e melodie amare sono la “panacea” per ascoltatori a cui piace riflettere e andare a scavare la propria anime tra le tasche dei ricordi, un disco intenso che farà parlare di sé.

Un songwriting personalissimo e caratteriale, in cui l’artista scozzese distilla, elenca e raffina storie su storie, una eleganza triste tenera e friabilissima che ha i suoi punti alti nelle ballate “The Want”, “The outtakes”, “The bone”, mentre con la cantilena mid-gothic The crow o nella conclusiva “The weary” il senso compiuto di avere a che fare con una cantautrice di stoffa, dalle forti tinte oscure e intime prende coscienza.

Tracklist
1. The bird
2. The blood
3. The want
4. The why, what baby?
5. The outtakes
6. The bone
7. The crow
8. The mouth
9. The good
10. The weary
 
 

Braids – Shadow Offering

Inizia con la dichiarazione di un amore fugace contenuta nell’opening track “Here 4 U” il quarto album in studio della ...

Cloud Nothings – The Black ...

Era ottobre 2018 quando i Cloud Nothings avevano pubblicato, via Wichita Recordings, il loro quinto LP, “Last Building Burning”: ora la ...

The Beths – Jump Rope Gazers

Diamo il bentornato ai simpatici Beths di Auckland che danno un seguito al piacevolissimo esordio di due anni fa. Il quartetto cambia un ...

Khruangbin – Mordechai

Tornano i mariachi del groove texani dopo l’ottimo “Con Todo El Mundo”, e lo fanno dimostrano un invidiabile stato di ...

Sault – Untitled (Black is)

In un mondo di sovraesposizione mediatica i Sault si fanno notare per la loro misteriosa identità: arrivati al terzo album, di cui due ...