L’ATTIMO FUGGENTE 7 MARZO 2016

 
26 Marzo 2016
 

01. Il Nostro Singolo Della Settimana: Ditte Elly – Had Me From The Start
02. Tapestries – Shallow Waters
03. Laura Gibson – Damn Sure
04. RM Hubbert – I Can Hold You Back
05. Marissa Nadler – Janie In Love
06. Alameda – A Violence
07. Cabane – Here, In The Wind
08. Get Well Soon – 33
09. Mutual Benefit – Not For Nothing
10. Lowpines – No Hercules
11. Uniform Motion – False Start
Oldies, But Goldies: Karate – The Bed Is In The Ocean (Southern, 1998)
12. Karate – The Same Stars
13. Karate – Diazapam
14. Karate – There Are Ghosts
15. DIIV – Is The Is Are
16. Living Hour – Miss Emerald Green
17. Nap Eyes – Lion In Chains
18. Brave Timbers – Season’s Past
19. Cave In The Sky – Rainbow Fish
20. Western Skies Motel – Myriads
21. Yadayn – Pendel
22. Il Nostro Bacio Della Buonanotte: Balmorhea – Remembrance

IL SINGOLO DELLA SETTIMANADitte Elly – Had Me From The Start:

Ditte Elly

Ditte Elly

La ventitreenne Ditte Elly è una musicista che ha costruito la sua carriera suonando ovunque: si è esibita in tutta l’Inghilterra per gli ultimi 5 anni, senza risparmiarsi mai, dai pub di campagna fino ad aprire i concerti di artisti più affermati. Il suo album di debutto, “Songs”, finanziato attraverso il crowdfunding, grazie all’aiuto di una base di sostenitori appassionati, verrà pubblicato a metà marzo 2016. La sua musica delicata, quasi schiva, è sostenuta dalla vocalità accattivante e dal guitar-playing di Ditte e punteggiata da armonia, percussioni, ottoni, archi e un delicatissimo strato di elettronica. L’album è una riflessione, onesta, senza fronzoli, e incredibilmente matura, sulla vita e regala a chi avrà voglia di concedergli il tempo necessario e la giusta attenzione una straordinaria esperienza di ascolto. “Had Me From The Start”, il brano che ci ha concesso in esclusiva Ditte, è un esempio perfetto di quanto detto fino ad ora. Non resta che chiudere gli occhi, concentrarsi e perdersi nelle sue note.

L’Attimo Fuggente è una trasmissione radiofonica in diretta, condotta da Francesco Amoroso e Raffaello Russo, che va in onda ogni lunedì, dalle 21:00 alle 23:00 su Radio Città Aperta in streaming (http://radiocittaperta.it/onair). Da oltre cinque anni, attraverso la radio e la propria pagina Facebook, grazie a rubriche, piccoli speciali e monografie in pillole, tantissime anteprime e novità, ma anche recuperi dal passato prossimo e remoto, coinvolgenti live acustici in studio, L’Attimo Fuggente tenta di dare assoluto ed esclusivo risalto alle emozioni nella musica. Le mode, i generi, il successo, vanno e vengono, ma le emozioni che la musica riesce a regalare rimangono per sempre.

Parafrasando il protagonista dell’omonimo film degli anni novanta: Non ascoltiamo e suoniamo musica perché è carino: noi ascoltiamo e suoniamo musica perché siamo membri della razza umana; e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento; ma la musica, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita.

 

Oggi “Bang Bang Rock n Roll” ...

di Stefano Bartolotta La parabola degli Art Brut, e in particolare del loro debutto “Bang Bang Rock n Roll”, è il classico esempio che ...

Oggi ” Peter Gabriel III ...

Verso la fine degli anni 70 ci furono grandi artisti che seppero cavalcare e dominare con personalità  l’ondata new wave, ...

Oggi “Don’t Believe the ...

Lo ammetto candidamente, quando mi è stato proposto di omaggiare questo album degli Oasis (il loro sesto di inediti in studio) non ne ero ...

Oggi “Pod” dei Breeders ...

Sono passati trent’anni da “Pod”, disco che segnava il debutto dei Breeders, un progetto che si era prefigurato ben presto ...

Oggi “Grand Prix” dei ...

Difficile e nello stesso tempo facilissimo parlare di questo disco. L’ambivalenza nasce semplicemente dal fatto che questo ...