WIDE SCREEN #7: LA CAPAGIRA DI ALESSANDRO PIVA

7.5
 
Tags: ,
 
29 aprile 2016
 

Bari vecchia, pesci piccoli della malavita si dedicano al contrabbando di droga e sigarette.
Sabino (Mino Barbarese) gestisce una sala di video poker illegali, che fa da centro di smistamento dello spaccio cittadino. Pasquale (Paolo Sassanelli) e Minuicchio (Dino Abbrescia) sono la manovalanza del boss Carrarmato (Mimmo Mancini) e spinello dopo spinello cercano l’ultima partita di cocaina, dispersa lungo i binari della ferrovia.

Esordio alla regia di Alessandro Piva, che sulla sceneggiatura di suo fratello Andrea ci regala un film straniero in patria. Girata in dialetto barese stretto con i sottotitoli in italiano, la pellicola è infatti una fedele rappresentazione di tutte le idiosincrasie legate al Sud: un pianeta “alieno” a pochi km di distanza dall’indifferenza.

Perfetta sintesi tra l’antropologia televisiva di Mario Soldati e la leggerezza di Steno, il film fece incetta di premi ai David di Donatello risultando, ancora oggi, uno degli esempi migliori di cinema “verace” prima che italiano.

Wide Screen: come in pittura si definiscono colori primari quelli che non si possono ottenere dalla commistione di altri colori, ma dalla cui combinazionesi può ricavare ogni altro colore; in questa rubrica parleremo di film unici e fondamentali, che costituiscono la matrice perduta della settima arte.

Lingua originale: italiano e barese
Paese di produzione: Italia
Anno: 1999
Durata: 70 min
Regia: Alessandro Piva
Soggetto: Andrea Piva
Sceneggiatura: Andrea Piva
Produttore: Alessandro Piva e Umberto Massa
Fotografia: Gianenrico Bianchi
Montaggio: Thomas Woschitz e Alessandro Piva
Musiche: Ivan Iusco in collaborazione Nicola Cipriani e Russolo
Scenografia: Maria Teresa Padula
Cast: Dino Abbrescia, Paolo Sassanelli, Dante Marmone, Mino Barbarese, Mimmo Mancini
 

IT

I clown sono assolutamente inquietanti, siete d’accordo? Detto ciò, facendomi molta forza, sono riuscita a vedere l’anteprima ...

SILENCE

Sono molti anni che Martin Scorsese voleva fare un film sul romanzo storico “Silenzio” dello scrittore giapponese Shūsaku Endō. Un ...

WIDE SCREEN #9: CYCLO di Tran Anh ...

Ho Chi Minh, ex Saigon. “Cyclo” (“Le Van Loc”) è un bambino e come tutti nella sua famiglia deve lavorare per ...

WIDE SCREEN #8: THE WICKER MAN (THE ...

Rowan è una lepre Neil Howie (Edward Woodward), un cattolico e diligente sergente di polizia, riceve una lettera nella quale viene ...

EXTRA SHOT #6: EDWARD MANI DI ...

Se si pensa alla rappresentazione del gotico al cinema il primo nome che viene in mente è senza ombra di dubbio quello di Tim Burton. ...