THE KILLS
Ash & Ice

[ Domino - 2016 ]
4.5
 
Genere: alt-rock
Tags:
 
20 Giugno 2016
 

I Kills tornano dopo ben cinque anni dal loro ultimo album e l’attesa intorno a questo “Ash & Ice” era davvero tanta, sia per i fan della coppia composta da Alison Mosshart e Jamie Hinche, sia per chi come me si aspetta da loro un lavoro che confermi tutte quelle promesse che dopo un inizio incoraggiante sono sempre rimaste disattese.

Ho amato tanto quel grezzo e tagliente piccolo capolavoro di blues tossico intitolato “Keep on your mean side”, (esordio datato duemilatré con cui i due si contrapponevano alla ben più famosa coppia dei finti fratelli White, la cui formula andava via via annacquandosi) quanto ho mal digerito i lavori seguenti, che al netto di un paio di buoni singoli non andavano oltre il mero esercizio di un maledettismo stiloso- alla Kate Moss per intenderci- foriero di canzonette innocue che si posizionano da qualche parte tra una versione low fi dei Garbage e mille altri gruppi che negli anni zero non hanno incontrato la stesso fortuna pur non avendo nulla da invidiare ai Kills, se non il fatto di non avere alle spalle una quantità infinita di gossip che non permettesse ai riflettori di spegnersi loro intorno.
“Ash & Ice” è un lavoro scialbo e inconsistente in tutte le sue componenti, dove l’obbiettivo primario dei suoi due protagonisti pare sia portare a casa il massimo risultato con il minimo sforzo possibile, tredici canzoni “telefonate” dove tutto è prevedibile e la voce di Alison Mosshart come al solito promette grandi cose ma non ne mantiene nessuna, prendete “Hard habit to break”, con il suo incedere trascinante: non sarebbe un gran pezzo se ad intonarla fosse una voce dotata di maggiore personalità?

Poco cambia con i tre singoli, “Doing it to dead”, “Siberian night” e “Heart of the dog” , non all’altezza del ruolo in quanto davvero poco incisivi, ma in generale è impossibile trovare qui in mezzo un solo brano che si salvi dalla mediocrità in un disco che francamente credo che abbia solo l’utilità di riportare la coppia in tour.

Tracklist
1. Doing it to dead
2. Heart to a dog
3. Hard habit to break
4. Bitter fruit
5. Days of why and how
6. Let it drop
7. Hum for your buzz
8. Siberian nights
9. That love
10. Impossible tracks
11. Black Tar
12. Echo home
13. Whirling eye
 

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

Jamie T – The Theory Of ...

Il suo quarto album, “Trick”, era uscito a settembre 2016: da allora Jamie T aveva preparato ben 180 canzoni, scrivendole e ...

Hater – Sincere

Dopo quasi quattro anni dall’uscita di “Siesta”, a maggio gli Hater sono tornati con questa loro opera terza, pubblicata ancora ...

Dune Rats – Real Rare Whale

Tornano a farsi sentire i Dune Rats con questo loro quarto album, che arriva a due anni e mezzo di distanza dal precedente, “Hurry Up And ...

Traams – Personal Best

Dopo sette lunghi anni di attesa ecco finalmente tornare i TRAAMS con il nuovo attesissimo album. Una pausa davvero molto lunga considerato ...

Amanda Shires – Take It Like ...

Amanda Shires è sempre stata una ribelle nel mondo del country, non necessariamente rivoluzionaria nello stile ma decisa a non lasciarsi ...

Recent Comments