GEMMA RAY
The Exodus Suite

[ Bronze Rat Records - 2016 ]
7
 
Genere: Torch song, pop noir, gothic folk
Tags:
 
15 Luglio 2016
 

“The Exodus Suite” è il settimo album in studio per questa trentaseienne inglese cresciuta a pane e Julee Cruise, un lavoro stilisticamente molto variegato, dove una voce affascinante ed evocativa viene messa al servizio di dodici composizioni altrettanto accattivanti.

Anche in questo ultimo lavoro le coordinate della musica di Gemma Ray tracciano un percorso che si muove dal pop noir di “The original One” alla calda psichedelia di “Hail Animal”, passando per le svisate surf di “Ifs & Buts”, tutti brani che denotano un’eleganza fuori dal comune per un’ artista che al di fuori dal circuito indipendente riuscirebbe a dire la sua anche confrontandosi con nomi più conosciuti ma meno dotati come quelli di Adele, Lana Del Ray o Anna Calvi.

Ciononostante l’ascolto di questo ottimo disco lascia l’impressione di avere di fronte una musicista a metà del guado, che deve scegliere se appunto giocare il campionato dei grandi numeri avendone le capacità o continuare a muoversi nei tormentati territori della malinconia e delle inquietudini esistenziali di un cantautorato Nickeviano per intenderci, per la quale forse deve ancora sporcare un’ ugola fin troppo cristallina e dai contorni ancora troppo poco sofferenti.

La stoffa c’è, è ben messa in evidenza da brani complessi e intensi come “The Machine”, “We do war” e soprattutto dalla magniloquenza di una “Shimmering” che non sfigurerebbe affatto se impiegata all’interno della colonna sonora di un futuro film di James Bond. Quello che tuttavia manca ancora a mio avviso è un pugno di canzoni davvero potenti e memorabili, capaci fare da grimaldello e scardinare finalmente la porta che tiene divisi Gemma Ray e il definitivo successo.

Tracklist
1. Come Caldera
2. There must be more than this
3. The original one
4. We do war
5. Ifs & buts
6. We are all wandering
7. Acta non verba
8. Hail animal
9. The switch
10. The machine
11. Shimmering
12. Caldera, Caldera !
 

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

Jamie T – The Theory Of ...

Il suo quarto album, “Trick”, era uscito a settembre 2016: da allora Jamie T aveva preparato ben 180 canzoni, scrivendole e ...

Hater – Sincere

Dopo quasi quattro anni dall’uscita di “Siesta”, a maggio gli Hater sono tornati con questa loro opera terza, pubblicata ancora ...

Dune Rats – Real Rare Whale

Tornano a farsi sentire i Dune Rats con questo loro quarto album, che arriva a due anni e mezzo di distanza dal precedente, “Hurry Up And ...

Traams – Personal Best

Dopo sette lunghi anni di attesa ecco finalmente tornare i TRAAMS con il nuovo attesissimo album. Una pausa davvero molto lunga considerato ...

Amanda Shires – Take It Like ...

Amanda Shires è sempre stata una ribelle nel mondo del country, non necessariamente rivoluzionaria nello stile ma decisa a non lasciarsi ...

Recent Comments