CONOR OBERST: IL NUOVO ALBUM ACUSTICO ESCE IL 14 OTTOBRE

 
4 Agosto 2016
 

L’annuncio è giunto all’improvviso e senza troppo preavviso: Conor Oberst, cantautore di Omaha e storico frontman del pluridecorato progetto Bright Eyes, ha finito il lavoro su un nuovo album di inediti. Uscirà il 14 Ottobre prossimo per Nonesuch Records e si intitolerà “Ruminations”. Dieci tracce, tutte acustiche e completamente arrangiate e suonate dal polistrumentista Oberst.

“Concepito” durante l’inverno scorso, il disco è stato scritto e registrato durante una quasi ibernazione tra i geli del Nebraska. “Non era previsto un nuovo album”, racconta il cantautore. “L’inverno a Omaha può avere un effetto paralizzante su di una persona, ma in questo caso ha giocato a mio favore. Rimanevo sveglio fino a tardi la sera, suonando il pianoforte e osservando la neve accumularsi fuori. L’ultima cosa che ricordo è di avere visto il garage vuoto per aver bruciato tutta la riserva di legna in garage. Avevo tra le mani abbastanza materiale per un nuovo album”.

Questa la tracklist annunciata

1. Tachycardia
2. Barbary Coast (Later)
3. Gossamer Thin
4. Counting Sheep
5. Mama Borthwick (A Sketch)
6. The Rain Follows the Plow
7. Little Uncanny
8. Next of Kin
9. You All Loved Him Once
10. Till St. Dymphna Kicks Us Out

 

Si avvicina l’esordio di ...

Ellis – il progetto dream-pop di Hamiltonian Linnea Siggelkow – ha annunciato i dettagli per il suo album di debutto. Il disco ...

Hayley Williams dei Paramore va da ...

Dalla fine dell’anno scorso, Hayley Williams dei Paramore ha iniziato a tracciare le coordinate di un progetto solista. Indizi ...

TRACK: Coco – Empty Beach

Non sappiamo nulla dei Coco, un progetto totalmente anonimo che, anche per bocca degli stessi componenti, vuole rimanere anonimo. ...

VIDEO: The Chats – The Clap

Hanno pubblicato solo un paio di EP e una manciata di singoli, ma lo scorso anno The Chats sono già riusciti a mandare sold-out una venue ...

La Festa Mesta: l’unica festa ...

“Il Mondo Nuovo” è un romanzo distopico di Aldous Huxley del 1932 nel quale l’essere umano è finalmente felice: non ha più alcuna ...