OGGI “TEN” DEI PEARL JAM COMPIE 25 ANNI

 
27 Agosto 2016
 

Venticinque primavere fa, anno domini 1991, viene registrato “Ten”, il primo album dei Pearl Jam.
“Even Flow”, “Alive”, “Why Go”, “Black” e ancora “Jeremy”, “Porch”, “Release”, l’intera tracklist è costellata di pietre miliari che diventeranno veri e propri manifesti nel percorso del gruppo.
Non verrebbe in mente davvero nulla di lontanamente negativo davanti ad un lavoro simile, eppure, stando alle dichiarazioni del gruppo, è l’album che vede i suoi membri meno soddisfatti da un punto di vista formale; ma il riconoscimento esterno si fa sentire, eccome: l’album arriva a totalizzare la bellezza di nove dischi di platino e rientra nel podio di Billboard.

“Ten” è una bottiglia di porto invecchiato scagliata controvento. L’effetto è determinato, deciso, la sensazione è quella di avanzare nell’aria senza essere frenati da ostacoli di alcun tipo. E la scena nel panorama musicale dell’epoca è esattamente questa: nell’immensa onda grunge, i Pearl Jam riescono a distinguersi, a dare un senso a ciò che fanno e restare coerenti nel tempo, con un frontman coi piedi ben piazzati a terra che non teme di perdere un bel niente e si espone, si esprime, rende chiaro e palese il suo pensiero e ci sbatte la testa che è una bellezza.

I testi rompono il ghiaccio su temi come la morte, l’alienazione, il suicidio. Vedder si scopre e comunica, ora con rabbia, ora con speranza. Chi ascolta sa che non è solo scena, non è solo casino da palcoscenico. A differenza di molti contemporanei, i Pearl Jam sanno di vero, e se i riff sono scimmiottabili (ma anche no), sappiamo bene che lo spessore non lo è affatto.

“Release” in chiusura è un tempio che capovolge il disco e gli dà il colpo da maestro, la pelle d’oca, il magone e il senso di liberazione invocato e “Ten” è una delle rare cose che mi rende fiera di appartenere ad una specie animale dotata di sensi e, ogni tanto, di senso.

Pearl Jam – Ten
Data di pubblicazione: 27 agosto 1991
Tracce: 11
Lunghezza: 53:20
Etichetta: Epic
Produttori: Rick Parashar, Pearl Jam

Tracklist:
1. Once – 3:51
2. Even Flow – 4:53
3. Alive – 5:41
4. Why Go – 3:20
5. Black – 5:43
6. Jeremy – 5:18
7. Oceans – 2:42
8. Porch – 3:30
9. Garden – 4:59
10. Deep – 4:18
11. Release – 9:05

 

Oggi “L.A. Woman” dei ...

“L.A. Woman” e il sipario si chiude. Si torna a casa per sempre. Il sesto e ultimo disco dei The Doors, non voglio minimamente ...

Oggi “The Fall” dei ...

Non ci si potrà mai stancare della poliedricità di Damon Albarn: oramai siamo abituati a vederlo aprire un nuovo progetto musicale, ...

Oggi “Just Enough Education ...

Dopo il Brit Award come miglior band emergente, grazie anche all’esordio con “Word Gets Around”, e la cima della UK Chart ...

Any Given Friday – Ogni ...

È di nuovo venerdì e seguendo la traiettoria del volo di un moscone – dal ronzio più emozionante di tante cose sentite ultimamente ...

Oggi “Evil Empire” dei ...

Fu Reagan ad utilizzare, per la prima volta, nel 1983, l’espressione “impero del male” in riferimento alle pressioni ...