L’ATTIMO FUGGENTE 17 OTTOBRE 2016

 
23 Ottobre 2016
 

01. Il Nostro Singolo della Settimana: Gareth Dickson – Two Halfs
02. Adam Torres – Some Beast Will Find You By Name
03. Simon Balto – Murmurations
04. From A Distance – Looking For You Own Face 1
05. My Gravity Girls – Sea Song #4 (The Diver)
06. Arborist – Dark Stream
07. Sorry Gilberto – Every Sunset
08. Dusken Lights – Arrows Of Joy
09. John White – Upon The Shore
10. Tredici Bacci – Drowned
11. Lia Pamina – Walking Away
12. The Yearning – You stopped The World
13. Meilyr Jones – Rome
14. The Gentle Good – Y Gwyfyn
15. Bendith – Danybanc
16. Richard James – Cruel Mountains
17. Bakers At Dawn – I Know What I Saw
18. Elvy – Hope
19. Les Etoiles – Where We Will Live
20. Pleasance House – You Watched
21. ØjeRum – Skoven Sort
22. David Åhlén – Morning Prayers
23. Harĕhaas – Perù
24. Il Nostro Bacio della Buonanotte: Ben Watt – You’re Gonna Make Me Lonesome When You Go

IL SINGOLO DELLA SETTIMANAGareth Dickson – Two Halfs:

Gareth Dickson

Gareth Dickson

Gareth Dickson arriva da Glasgow e ha già inciso tre album, “Collected Recordings” (2009), “The Dance” (2010) e “Quite A Way Away (2012). Album bellissimi, costantemente alla ricerca di un punto di contatto tra la rarefazione ambientale e il folk bucolico e ultraterreno di Nick Drake. L’accuratezza e l’unicità sono al centro del processo artistico di Dickson e la sua musica suona classica e senza tempo eppure, al contempo, moderna e attuale: il passato viene rivisitato e omaggiato, ma con indole e piglio sonoro già volti verso il futuro.
Gareth, tra un lavoro solista e l’altro, è stato anche membro della band live di Vashti Bunyan nel corso degli ultimi dieci anni. Vashti ha restituito il favore con un’apparizione spettrale sulla prima traccia di “Orwell Court”, nuovo album di Dickson, in uscita a novembre. Il brano si chiama “Two Halfs” ed è il nostro inevitabile singolo della settimana: una canzone tranquilla e malinconica, pervasa di grazia e purezza eterea: Nick Drake che incontra Brian Eno in un luogo scuro, caldo e appartato.

L’Attimo Fuggente è una trasmissione radiofonica in diretta, condotta da Francesco Amoroso e Raffaello Russo, che va in onda ogni lunedì, dalle 21:00 alle 23:00 su Radio Città Aperta in streaming (http://radiocittaperta.it/onair). Giunto alla sua settima stagione, attraverso la radio e la propria pagina Facebook, grazie a rubriche, piccoli speciali e monografie in pillole, tantissime anteprime e novità, ma anche recuperi dal passato prossimo e remoto, coinvolgenti live acustici in studio, L’Attimo Fuggente tenta di dare assoluto ed esclusivo risalto alle emozioni nella musica. Le mode, i generi, il successo, vanno e vengono, ma le emozioni che la musica riesce a regalare rimangono per sempre.

Parafrasando il protagonista dell’omonimo film degli anni novanta:Non ascoltiamo e suoniamo musica perché è carino: noi ascoltiamo e suoniamo musica perché siamo membri della razza umana; e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento; ma la musica, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita.

 

Oggi “Kiss Me Deadly” dei ...

I figli della prima generazione del punk si bruciarono in fretta. Tra questi i Generation X, che sin dagli esordi si erano fatti ...

Oggi “Inside In/Inside Out” dei ...

23 gennaio 2006: una data importante nella storia dell’indie rock britannico di inizio millennio. Nella stessa identica giornata, infatti, ...

Oggi “Station to Station” di ...

Quando Bowie realizzò “Station to Station”, arrivava dal grande successo di “Young Americans” e del singolo ...

Oggi “The Soul Cages” ...

Era il 22 gennaio 1991, quando nei negozi di dischi fece la sua prima comparsa “The Soul Cages”. Sting arrivava dal successo dei suoi ...

Oggi “Things We Lost In The ...

Gennaio è il mese dei compleanni importanti per la band capitanata da Alan Sparhawk e Mimi J. Parker. Avevamo celebrato nel 2020 ...