SHARON VAN ETTEN RACCONTA LA SUA ESPERIENZA THE OA E IL SUO FUTURO DA ATTRICE

 
di
7 Gennaio 2017
 

Intervistata da MTV Sharon Van Etten ha raccontato la sua prima esperienza di attrice nella fortunata serie Netflix The OA.

Ideata da Brit Marling e Zal Batmanglij (fratello di Rostam Batmanglij membro fondatore dei Vampire Weekend) “The OA” vede la cantautrice americana vestire i panni della giovane cantante (e ci fermiamo qui per non cadere in spoiler) Rachel.

Tutto è iniziato in un periodo di pausa nell’attività musicale:
Nell’estate del 2015 ho deciso di prendermi un break dai tour. Avevo nececessità di concentrarmi sulla mia vita al di fuori dalla musica. Sono tornata al college e in quelle settimane ho ricevuto una mail del mio agente che mi proponeva un provino per una misteriosa serie Netflix.

Ero scettica all’inizio. Passare da suonare in una band al college per finire a fare l’attrice ? Mi sembrava ridicolo. Poi ho letto il personaggio e l’ho sentito subito molto vicino a me, così mi sono decisa a fare il provino.

La Van Etten inoltre ammette che nessuno della produzione conosceva la sua musica:
Credo che nessuno conoscesse la mia musica prima che io ottenessi la parte. L’agente di casting mi aveva visto aprire per Nick Cave nel 2013. Per qualche strano motivo quando ottenne la descrizione del personaggio gli sono tornata in mente. E’ buffo, la descrizione recitava ‘dark, brooding, akward’ non so quale aggettivo abbia utilizzato per ritrovarmi nel suo archivio mentale.

In “The OA” Sharon Van Etten canta anche un suo brano (“I Wish I Knew You” dal disco “Because I Was In Love” del 2010) in una delle scene più toccanti della serie:

E’ la canzone che ho cantato al provino. Non sapevo se volessero una cover o uno dei miei brani poi quando mi hanno detto che erano interessati ad un mio pezzo ho subito pensato a “I Wish I Knew You”. Ha un bella melodia che cambia da verso a ritornello, non si ripete, ho pensato fosse interessante proporla. Non è una delle miei tipiche canzoni su tristi separazioni, racconta dell’insicurezza di essere se stessi di non conoscersi a fondo ma nonostante tutto essere onesti.

Ecco la scena dove Rachel canta Sharon:

La cantautrice, che compare anche nel ricco cast dell’atteso reboot di “Twin Peaks”, parla anche di una sua probabile seconda vita artistica come attrice:
Non credo sia la mia vocazione. La musica rimane il focus principale. Continuerò a fare le cose che sembrano interessanti e che mi metteranno alla prova. Ma recitare non mi viene naturale. Sto ancora imparando ma imparare ad essere qualcun’altro è dura…

 

Quando musica e malattia vanno a ...

La musica e la malattia. Un legame che non funziona solo come “medicina”, perché sulle proprietà curative e lenitive della ...

TRACK: Jah Wobble feat. Mark ...

Mark Stewart (The Pop Group) e il carismatico Jah Wobble, bassista dei PIL,  hanno inciso un brano che potrebbe essere l’inizio di ...

I Matinée anticipano il loro nuovo ...

“Summer Sun” è primo brano estratto da “Event Horizon”, il nuovo disco dei Matinée, in uscita il 27 marzo 2020 per Neon Tetra ...

EP: Cheerbleederz – Lobotany

A meno di due anni e mezzo dall’uscita del primo EP, “Faceplant”, dopo una manciata di nuovi singoli, è arrivato questo weekend, via ...

VIDEO: Pabst – Ibuprofen

Un album, un EP e una manciata di singoli: questo è ciò che fino a oggi hanno pubblicato i berlinesi Pabst. La band indie-punk tedesca, ...